Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

Mixed Zone

Baldini: “Palermo non una squadretta. Devo entrare nel cuore dei giocatori”

Baldini: “Palermo non una squadretta. Devo entrare nel cuore dei giocatori”

Le dichiarazioni del nuovo allenatore del Palermo, Silvio Baldini, intervenuto nella conferenza stampa di presentazione insieme al direttore sportivo rosanero, Renzo Castagnini

Mediagol (nic) ⚽️

E' in corso la presentazione del nuovo allenatore del Palermo, Silvio Baldini. Quest'ultimo è subentrato a Giacomo Filippi a margine della sconfitta di Latina in cui i rosanero sono caduti al "Domenico Francioni" per uno a zero, rimanendo in nove uomini alla prima mezz'ora di gioco. Nel 2003 Baldini firmò un contratto che lo avrebbe legato al Palermo per tre anni, salvo subire un brusco esonero a causa di insanabili incomprensioni con l'allora patron Maurizio Zamparini. Quest'ultimo optò per un avvicendamento in panchina nonostante la squadra sicula fosse al terzo posto in classifica e lanciata verso la promozione in massima serie italiana. A Baldini subentrò Guidolin che riuscì a portare a compimento l'obiettivo della compagine siciliana, conquistando la storica promozione in Serie A quasi trentadue anni dopo l'ultima volta. Di seguito, le dichiarazioni di Baldini alla seconda esperienza sulla panchina rosanero.

"Parlare di quello che è stato il Palermo non è simpatico, è troppo facile cercare di trovare dei difetti. Seduti qui siamo tutti bravi, poi sul campo la cosa si complica. Devo rendermi conto dal campo, perchè ho bisogno di un contatto diretto con i calciatori, guardarli negli occhi e capire cosa provano nel fare certe cose. Devo essere capace di entrare nella loro testa e nel loro cuore. Il Palermo ha dei giocatori bravi, ne sono convinto, non è certamente una 'squadretta".