AG. RIGONI: “VOLEVA SOLO IL PALERMO”

AG. RIGONI: “VOLEVA SOLO IL PALERMO”

Interessante intervista rilasciata da Andrea D’Amico, procuratore del nuovo centrocampista del Palermo Luca Rigoni, in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it. Tra i temi trattati dall’agente Fifa, il.

Interessante intervista rilasciata da Andrea D’Amico, procuratore del nuovo centrocampista del Palermo Luca Rigoni, in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it. Tra i temi trattati dall’agente Fifa, il vero ruolo e le caratteristiche tecniche del suo assistito e i dettagli del contratto firmato con il club rosanero.

Intervista realizzata da Leandro Ficarra

AG.RIGONI: “LUCA È DEL PALERMO”
Il giocatore è molto felice di vestire la maglia rosanero per la prossima stagione e sarà presente al raduno previsto a Coccaglio lunedì che farà da prologo alla seconda fase del ritiro”.

“PRESENTO LUCA, NON È CIGARINI”
Mi sembra che Lodi e Cigarini abbiano caratteristiche diverse da Rigoni. Luca è un giocatore importante per entrambe le fasi che sa produrre durante una partita, per la sua esperienza (più di 350 partite in Serie A), per il suo dinamismo, per l’equilibrio tattico. Sono giocatori che quando li hai non li daresti mai via. È stato difficile strapparlo al Chievo, che gli avrebbe rinnovato il contratto per molti anni ancora. Però Luca era un giocatore che voleva con forza provare l’esperienza rosanero, sia per il rapporto col mister Iachini, sia per la piazza di Palermo. Lo attrae da sempre per la bellezza del luogo e per la tifoseria caldissima. Si stava trattando anche con altre squadre, ma il desiderio primario di Rigoni era venire a Palermo“.

“DUALISMO CON MARESCA? MIA IDEA”
Si giocherà il posto con Maresca o può giocare anche in un ruolo diverso? Non vorrei portare via il lavoro al mister Iachini, saprà come utilizzare lui e gli altri giocatori. Se è stato voluto Rigoni di sicuro saprà ritagliargli un ruolo adatto alle sue caratteristiche, anche equilibrato per l’organizzazione della squadra. Lui è un giocatore che non daresti mai via, ma se non lo conosci bene magari colpisce meno di altri che sono più barocchi come tipologia di giocate. Abbiamo visto anche negli ultimi mondiali che il calcio ad alto livello è sempre più legato all’intensità, al ritmo alla fisicità. I giocatori più coreografici e meno dinamici hanno convinto poco. Rigoni arriva all’età giusta nella piazza giusta”.

“DETTAGLI CONTRATTO COI ROSA”
Triennale per Rigoni? Ci saranno bonus ad obiettivi? Guardi, io quello che le posso dire è che vorrei che di queste cose ne parlasse la società, comunque voi siete bravi a sondare ed scrutare le cose. È un rapporto pluriennale, discuteranno poi come squadra collettivamente il discorso degli obiettivi di gruppo, ma a livello individuale nel contratto del mio assistito non son previsti bonus.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy