Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

zamparini

Addio a Zamparini, Toni: “Uomo vero, fece di tutto per avermi. Un presidente tifoso”

Addio a Zamparini, Toni: “Uomo vero, fece di tutto per avermi. Un presidente tifoso”

Le parole dell'ex attaccante rosanero che ha ricordato così il presidente Zamparini, scomparso all'età di 80 anni

Mediagol ⚽️

Parola a Luca Toni. Ex attaccante del Palermo e goleador indimenticabile, il classe '77 ha voluto esprimere il suo dolore nel ricordo della scomparsa di Maurizio Zamparini, presidente del club di Viale del Fante per quasi 15 anni. Intervistato alle colonne odierne de La Repubblica-Palermo, Toni ha effettuato un vero e proprio excursus su tutte le esperienze e i ricordi legati alla figura di un gigante del calcio italiano, colpito negli ultimi mesi da precarie condizioni di salute e dalla morte del figlio Armando a soli 23 anni. Ecco, di seguito, alcuni dei passaggi più rilevanti della sua intervista: "La Serie B? Il progetto mi conquistò. All’inizio, ebbe grande fiducia nelle mie qualità di goleador. Mi prese dal Brescia, fece di tutto perché accettassi il passo indietro in B. Mi colpì il suo entusiasmo, la sua voglia di costruire una squadra vincente. Poteva sembrare una bocciatura, o solo un sogno, invece la sua proposta mi permise di rilanciarmi ad alti livelli". 

"Un uomo vero, un personaggio. Sono stato fortunato ad incontralo. Si vedeva poco, ma quando arrivava coglievi il suo slancio. Interveniva solo quando le cose non andavano bene o per paura di non raggiungere il traguardo. Eravamo noi a dirgli di stare tranquillo. Ci teneva proprio a scrivere la storia palermitana. A parte il dispiacere personale, il calcio perde un presidente-tifoso in via di estinzione visto che saremo sempre più in mano alle proprietà straniere. Mancheranno personaggi come lui". 

E infine, da parte di Toni, un episodio particolare ancora impresso nella sua memoria: "Quando mi vide, esclamò: 'La B è solo di passaggio, tra qualche anno poche squadre, anche in A, saranno più forti di noi'. Ha portato alla ribalta veri campioni e sembra tutto normale. Poi il tempo passa, magari sei in C, e ti chiedi: Ma giocavano veramente a Palermo? E tutto questo è stato merito suo. Certo può aver fatto sia bene che male, ma rappresenta l’epopea di questa società".

tutte le notizie di