Superlega, Zamparini: “Presidenti un branco di cretini, anche Agnelli. Dybala? Il Napoli mi offrì Jorginho e 30 milioni”

Le dichiarazioni dell’ex patron rosanero

napoli

“Superlega? Lo sport è lealtà, trascende da tutto questo”.

Così Maurizio Zamparini, ex presidente del Palermo, intervenuto in merito all’istituzione della nuova Superlega da parte dei più forti ed importanti top club europei. Tra questi anche JuventusMilan Inter, che rientrano tra le società fondatrici della nuova competizione e avranno l’accesso annuale garantito proprio a quest’ultima. L’imprenditore friulano ha commentato con queste parole la creazione di tale torneo, menzionando anche la bruta volontà dei presidenti di sfuggire alle norme imposte da UEFA FIFA“La SuperLega è una stupidità che andrà ad infrangersi con i valori dello sport. Lo sport è lealtà. Questi Presidenti sono un branco di cretini. Sì, Agnelli incluso. Non sanno cos’è lo sport, sono stupidi che non hanno intelligenza per capirlo. Sono tra quelli che hanno lottato contro Giraudo e Galliani, che volevano a suo tempo accedere alla Champions solo per storia e tradizione. Non funziona così, il calcio. La finanza ha prevalso, non va bene”.

Palermo, nuovo ciclo di tamponi in casa rosanero: nessun nuovo positivo. Le ultime sugli infortuni di Almici e Peretti

Zamparini ha poi chiuso il suo intervento raccontando un retroscena di calciomercato legato alla cessione di Paulo Dybala, ex obiettivo del Napoli: “De Laurentiis mi propose un super affare di mercato, ma io non accettai. Voleva darmi Jorginho più trenta milioni di euro per prendere Dybala. Non ‘accettai perchè l’unico che mi parlava bene di Jorginho era Rino Foschi che capisce di calcio molto più di me. Fui un cretino a non accettare, anche perché poi sapete tutti quanto è costato Jorginho al Chelsea. Alla fine ho ceduto alle lusinghe di Marotta e lo cedetti alla Juventus. Per me il Napoli con Dybala avrebbe potuto vincere il titolo. Non è Messi, ma un grandissimo calciatore sulla scia del campione argentino. Il Napoli con lui avrebbe fatto sicuramente il salto di qualità in attacco, ne sono fermamente convinto”.

U.S. Città di Palermo, asta per i beni club: da oggi sarà possibile acquistare maglie e altri cimeli della vecchia società rosanero

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy