Serie A, la disapprovazione di Thuram: “Razzismo? Basta con questa indifferenza, è tutta colpa della politica”

Serie A, la disapprovazione di Thuram: “Razzismo? Basta con questa indifferenza, è tutta colpa della politica”

L’ex laterale difensivo di Juventus e Parma, in veste di ambasciatore Unicef, ha toccato quei temi che al momento risultano essere più che scottanti

Lilian Thuram contro il razzismo che negli ultimi tempi ha davvero preso il sopravvento sia in Italia che in alcune parti d’Europa.

VIDEO caso Balotelli, anche Zucchero sta con Super Mario: “Cori razzisti? Sono sicuro che…”

L’ex terzino destro del Parma e della Juventus ha voluto ribadire ancora una volta come questa sia una piaga che purtroppo sta distruggendo il calcio. Tra ululati e cori concernenti anche la discriminazione territoriale, i calciatori ormai entrano in campo quasi impauriti. L’ex calciatore transalpino, campione del Mondo nel ’98 con la Francia, nella mattinata odierna ha parlato agli studenti delle scuole di Parma in veste di ambasciatore Unicef concentrandosi proprio sul tema scottante del razzismo.

Brescia-Torino, Mazzarri: “Ripartiamo dal derby, ho rivisto la fiamma giusta. Caso Balotelli? Ho la mia idea…”

“Dobbiamo sempre denunciare la presenza del razzismo. Basta essere indifferenti. Devono cominciare a essere gli altri giocatori  non quelli di colori oggetto degli insulti, a dire basta. Devono essere i dirigenti e gli allenatori a chiedere al pubblico di smettere, chiedendo lo stop della partita quando ci sono fenomeni di questo tipo. Ricordiamo sempre che razzisti si diventa, non si nasce. Spesso i politici aiutano a creare questo sentimento”.

Inter-Verona, Juric: “Basta parlare del caso Balotelli. Lukaku il più forte in Italia? Vi dico la mia”. E su Conte…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy