Palermo, parte lo sprint per i rinforzi: idea Belli per la difesa, in mediana Luperini e in avanti si valuta Piccolo

Alle 20.00 si chiude il mercato: la società vuole accontentare Boscaglia

“Venti ore per accontentare Boscaglia”.

Scrive così l’odierna edizione del ‘Giornale di Sicilia’, che punta i fari sulla prima sessione stagionale del calciomercato, ormai in dirittura d’arrivo. Alle 20.00 di questa sera, infatti, il gong finale. Il Palermo però potrebbe anche «sforare» sulle tempistiche, almeno per quanto riguarda il principale obiettivo di questa campagna acquisti. Preso atto delle mancanze e delle lacune della squadra – che ha steccato la prima di campionato contro il Teramo -, Roberto Boscaglia chiede almeno altre due-tre pedine che possano rinforzare l’organico. D’altra parte, nella lista da presentare alla Lega compaiono ancora ben quattro slot libere.

Non è un mistero che il reparto più sofferente sia il centrocampo e lì Rinaldo Sagramola e Renzo Castagnini, rispettivamente amministratore delegato e direttore sportivo del club rosanero, sanno già su chi andare. Il profilo su cui punta il club di viale del Fante è Gregorio Luperini, “ormai prossimo a liberarsi dal Trapani con l’inevitabile esclusione dei granata dal campionato di Serie C. Luperini si ritroverebbe nel mare magnum dei calciatori senza contratto, ma non sarebbe obbligato a firmarne un altro entro la chiusura del mercato”.

Per chi invece è sotto contratto con altre società, invece, non si potrà andare oltre la scadenza fissata dalla FIGC. Per accontentare le richieste del coach ex Trapani, dunque, resta poco tempo a disposizione. “In attacco, dove Santana inizia a fare i conti con i primi acciacchi, la società sta valutando il da farsi. Antonio Piccolo, trequartista svincolatosi dalla Cremonese proprio in questi giorni, è un profilo che alla dirigenza rosanero piace, ma per il quale l’interesse concreto di qualche mese fa è andato progressivamente scemando”.

Resta aperto anche il discorso sul terzino destro: un laterale è nella lista dei desideri di Boscaglia, anche perché Somma verrà impiegato quasi sempre da centrale difensivo nel suo ruolo naturale. Ragion per cui,“la dirigenza rosanero sta valutando la possibilità di prelevare Francesco Belli dal Pisa, terzino già allenato da Boscaglia alla Virtus Entella in Serie C”, scrive il quotidiano.

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sbt5 - 4 settimane fa

    Chiacchirre non arriverà nessuno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy