Palermo, la Grande Fuga vale 20 milioni: tutte le partenze in caso di retrocessione

Palermo, la Grande Fuga vale 20 milioni: tutte le partenze in caso di retrocessione

Il destino del club di Viale del Fante sembra ormai segnato: la retrocessione in serie D comporterà anche la partenza di molti giocatori

La crisi del Palermo sembra ormai inevitabile.

Nel 1963 nei cinema di tutto il mondo uscì “La Grande Fuga“, film diretto da John Sturges che narra della fuga di centinaia di soldati americani da un campo della Gestapo tedesca. La pellicola cinematografica è la metafora migliore per far comprendere la situazione in cui si trovano i calciatori del Palermo, destinati ormai a lasciare il capoluogo siciliano alla ricerca di club che possano garantire loro un progetto serio.

(Bologna, nel mirino Haitam Aleesami: il terzino norvegese risponde all’identikit di Mihajlovic)

Il futuro del club di Viale del Fante sembra infatti essere scritto, e a causa della mancata iscrizioni al prossimo campionato di serie B, con molta probabilità giovedì la FIGC metterà la parola fine a quello che è senza ombra di dubbio il periodo più cupo e triste nella storia dei rosanero. Il fallimento e la retrocessione in serie D provocherà come immediata conseguenza la partenza dei giocatori più importanti della squadra, quelli con cui Fabrizio Lucchesi (ormai a Roma in compagnia di Salvatore Tuttolomondo) aveva intenzione di costruire un tesoretto fondamentale per portare a termine anche qualche colpo in entrata.

Stando ai dati riportati da Transfermarkt, che usa funzioni algoritmiche per calcolare il valore di ogni singolo atleta, il valore della rosa del Palermo ammonta a circa 28,7 milioni di euro, a cui vanno sottratti 4 milioni per Mato Jajalo (già approdato all’Udinese), Andrea Rispoli ed Haitam Aleesami che sono in scadenza di contratto e dunque avrebbero comunque lasciato i rosanero. Ai 24 milioni rimasti, bisogna sottrarne altri 4 per Nicolas Haas e Cesar Falletti, che erano arrivati in Sicilia con la formula del prestito: il tesoretto del club ammonta dunque a 20 milioni.

(Palermo, Orlando pensa al bando: la speranza disperata, le dimissioni fantasma e il nuovo nome della squadra…)

Nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport si fa il punto sulle possibili operazioni in uscita del Palermo. I due pezzi pregiati che andranno via saranno certamente Ilija Nestorovski e George Puscas, e in particolare il secondo avrebbe potuto permettere un grosso introito ai rosanero. Il classe ’97 si è messo in mostra durante gli Europei Under 21 (4 gol in quattro partite), ed era già seguito da numerosi club di serie B e da alcune squadre estere come l’Aston Villa e il Fenerbahce: il Palermo avrebbe potuto ricavare anche cinque milioni vendendolo fuori dall’Italia, anche se 2,7 avrebbero dovuto poi essere girati all’Inter.

Destinato a partire anche Alberto Brignoli (valutato circa due milioni), arrivato soltanto l’anno scorso dalla Juventus, che sembra aver trovato l’accordo con l’Empoli. Gli azzurri hanno puntato sui rosanero per tentare di risalire immediatamente in serie A, e avrebbero infatti trovato l’accordo anche con Stefano Moreo (valutato 1,5 milioni), che interessa però anche al Livorno.

Przemysław Szyminski e Radosław Murawski sono altri due calciatori che potrebbero far gola alle squadre del campionato cadetto, vista la loro abilità e la grande conoscenza della categoria. Infine tutti i ragazzi del vivaio, partendo da Simone Lo Faso e Luca Fiordilino fino ad arrivare ad Angileri, Gallo (su cui vi è l’interesse del Napoli), Rizzo, SantoroCannavò Birligea. Il Palermo, insomma, sembra ormai destinato a perdere tutti i suoi migliori giocatori e ad essere smantellato fin dalle fondamenta.

(Calciomercato Serie B: idea Falletti per il Frosinone, il Livorno pensa a Moreo. Il Palermo e Donnarumma…)

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sbt5 - 4 mesi fa

    Certamente……lo stesso valore del credito Alissa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy