Napoli, Delio Rossi rivela: “A Palermo litigai con Zamparini per Cavani”

Ecco le parole dell’ex tecnico rosanero

palermo

Cavani aveva una forza incredibile, uno dei migliori giocatori che abbia mai allenato.

Napoli, Hamsik a cuore aperto: “Mi manca la città. Gattuso? Sono convinto di una cosa”

Queste le parole di Delio Rossi, ex allenatore del Palermo intervenuto nel corso del format “Il sogno nel cuore”, in onda su 1 Station Radio, in merito al suo significativo trascorso professionale all’ombra del Renzo Barbera. Dopo aver sfiorato l’acceso alla Champions League e condotto nella stagione successiva la formazione rosanero alla storica finale di Coppa Italia disputata contro l’Inter nel 2011, il tecnico nativo di Rimini aveva bruscamente interrotto la sua avventura sulla panchina di Viale del Fante. Questo anche e soprattutto a causa di numerose frizioni e ricorrenti dissapori con l’allora patron Maurizio Zamparini. Tante le diversità di vedute tra l’allenatore romagnolo e l’imprenditore friulano, in disaccordo anche su significative scelte strategiche in materia di calciomercato. Tra queste rientra la questione legata alla cessione di Edinson Cavani, venduto ad una diretta concorrente del Palermo di quegli anni come il Napoli di De Laurentiis.

Macedonia, Nestorovski e gli insulti alla telecamera dopo il gol: il CT allontana dal ritiro l’ex Palermo

Gli azzurri – come anche sottolineato dallo stesso Delio Rossi – hanno lottato per diverso tempo con i rosanero per un posizionamento europeo, tanto da diventare così dei diretti rivali per la corsa alle posizioni di vertice della Serie A. Ecco le parole dello stesso tecnico, che racconta con franchezza e precisione i dettagli di quella storica vicenda: “Cavani? È fisicamente il giocatore più forte che abbia mai avuto. Aveva la forza di presentarsi davanti al portiere e poi ritornare a contrastare sulla fascia il giocatore avversario. Arrivava sotto porta 4-5 volte, e quando arrivi così tanto davanti al portiere, prima o poi la butti dentro. Giocatore formidabile, all’epoca era giovane ma si intravedevano già le sue grande qualità”.

VIDEO Napoli, Fabian Ruiz: “Felice in azzurro, ho realizzato un sogno. Vi racconto”

“Con Zamparini arrivarono diversi malumori proprio quando decise di vendere Cavani ad una diretta concorrente come il Napoli. Chiesi di cederlo all’estero, ma alla fine lo prese De Laurentiis. Salernitana? Lotito è una persona ambiziosa, ma con i piedi per terra. Sicuramente ha intenzione di portare i granata in Serie A, sarebbe un motivo di vanto per lui, per la società e la Campania, ma ha un occhio di riguardo in più per la Lazio. Io vicino al Napoli? Sì, lo sono stato in serie C. All’inizio della gestione De Laurentis, fui costretto a dire di no perché ero in Serie A con il Lecce”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy