Juventus, retroscena CR7: “A Madrid non potevo uscire, quando decisi di travestirmi da rockstar…”

Juventus, retroscena CR7: “A Madrid non potevo uscire, quando decisi di travestirmi da rockstar…”

Le dichiarazioni rilasciate da Cristiano Ronaldo in merito alla sua lunga esperienza al Real Madrid, dove ha militato dal 2009 al 2018

Cristiano Ronaldo si racconta.

L’asso portoghese, oggi uomo copertina della Juventus di Maurizio Sarri, in quel di Madrid è sbarcato nell’estate del 2009, dove ha militato per ben nove anni, fino al 2018, quando decise di trasferirsi in Italia. Record su record, gol (399 in 389 partite), numeri da capogiro, trofei (due Coppe di Spagna, due scudetti, due Supercoppe spagnole, quattro Champions League, due Supercoppe Europee, tre Mondiali per Club) e prestazioni mai scontate: con la maglia dei Blancos, il cinque volte Pallone d’Oro è diventato una vera e propria leggenda.

“A Madrid non potevo uscire e non potevo andare in posti pubblici, perché venivo fermato da tantissime persone”, ha dichiarato il numero 7 bianconero nel corso della lunga intervista rilasciata da Ronaldo a ‘Good Morning Britain’ di ‘ITV’, svelando alcuni retroscena relativi alla sua esperienza in Spagna.

“Spesso decidevo di restavo a casa, ma a Capodanno del 2009 volevo uscire, quindi dissi al mio amico Ricky di travestirci e uscire. Ci siamo vestiti come due rockstar e siamo andati in una discoteca. Decidemmo di parlare soltanto in inglese, per non essere scoperti. Tutti ci guardavano in modo strano, poi ad un certo punto chiesi una cosa in portoghese al mio amico. Un ragazzo di fronte a noi mi disse subito: ‘Ma sei Cristiano Ronaldo!’. A quel punto andò in giro per il locale a dire a tutti che ero io. All’inizio presi quel gesto molto male, ma a dir la verità fu una delle serate più belle della mia vita”, ha concluso CR7.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy