Juventus, CR7: “Non è stato facile lasciare il Real, ma a Torino ho vissuto la mia stagione migliore”

Juventus, CR7: “Non è stato facile lasciare il Real, ma a Torino ho vissuto la mia stagione migliore”

Il fuoriclasse portoghese ha ricevuto il premio Marca Leyenda

Cristiano Ronaldo e il suo rapporto con la Juventus.

Mentre in Italia vi era fermento per il sorteggio del calendario per la prossima stagione di serie A, il fuoriclasse portoghese si trovava a Madrid per ricevere il premio “Marca Leyenda”, il riconoscimento consegnato dall’omonimo quotidiano spagnolo nel corso dell’evento tenutosi presso il Teatro Reina Victoria: CR7 è stato premiato per essere l’unico calciatore ad aver vinto il campionato in Spagna, in Inghilterra ed infine in Italia proprio con la maglia della Juventus.

A margine dell’evento, Ronaldo ha parlato della sua prima stagione alla Juventus, ritenendola la migliore della sua carriera per le difficoltà che ha dovuto superare e per essersi adattato alla perfezione in un nuovo campionato nonostante i suoi 33 anni. Queste le sue dichiarazioni: “Non è stato facile lasciare il Real Madrid dopo tanti anni e arrivare in un campionato diverso, con nuovi compagni, a 33 anni. Per questo penso di aver vissuto la mia miglior stagione: con la Juventus ho vinto lo scudetto e la Supercoppa italiana, con il Portogallo ho conquistato la Nations League, tre trofei in un solo anno. Quello di oggi è un trofeo super importante che entrerà nella mia bacheca con grande orgoglio. Questa città mi ha dato molto anche a livello personale, ho giocato qui nove anni e ho mantenuto un rapporto speciale, spero di tornare presto. Champions League? Ci proveremo come sempre. Sappiamo che è molto molto difficile, perché ci sono tante squadre che aspirano al successo finale, il Real Madrid, il Barcellona che si è rinforzato molto in estate, l’Atletico Madrid, il Manchester City: solo un club puo’ vincere e io spero che sarà la Juventus“.

All’evento era presente anche il presidente dei blancos, Florentino Perez, che ha salutato Cristiano con un affettuoso abbraccio davanti alle urla dei tifosi che chiedevano di riportarlo al Real.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy