Fiorentina-Spezia, Italiano: “Sappiamo chi siamo, perdere può fare bene. Prandelli? Vi dico che…”

Le parole del tecnico bianconero

spezia-parma

Una prestazione buona da parte nostra, abbiamo sbagliato qualcosa davanti.

Queste le parole di Vincenzo Italiano, intervenuto al termine della sfida di Serie A contro la Fiorentina. Il tecnico dello Spezia ha analizzato – in diretta esclusiva ai microfoni di Sky Sport – la prestazione da parte dei suoi, spiegando cosa non è andato nella debacle del ‘Franchi’. Ecco le parole della guida tecnica dei liguri:“Penso che il primo tempo sia stato giocato benissimo da noi: dovevamo sfruttare quelle tre-quattro situazioni. Se lasci vive squadre così forti, che individualmente hanno qualcosa in più di noi, rischi di subire gol: ci è mancata la forza di far male, essere pungenti e concreti. Va a finire che perdi, ora bisogna ripartire: quest’anno abbiamo avuto tanti alti e bassi, per me oggi abbiamo giocato bene anche se il risultato non è all’altezza. Sappiamo chi siamo, andati avanti. Nel primo tempo è mancata la stoccata finale su dei palloni nitidi. Nel secondo invece no, e con loro che dietro sono forti e strutturati, oltre che esperti, va a complicarsi tutto. Non eravamo fenomeni in precedenza, ora non ci dobbiamo abbattere. Sappiamo quale sia il nostro percorso”.

Fiorentina-Spezia, la gioia di Vlahovic: “Vittoria fondamentale, a Prandelli devo tutto. Il mio segreto..”

Spezia

LA VITTORIA CON IL MILAN

“Il primo tempo dice che siamo partiti come abbiamo finito col Milan, mettendo sotto la Fiorentina. Ogni partita è diversa, oggi li abbiamo tenuti vivi e hanno trovato un guizzo, una giocata, con cui sono andati a segnare il primo gol. Cercheremo di lavorare per rimuovere questi alti e bassi, stiamo maturando anche per evitare questo”.

IL SALUTO CON PRANDELLI

“Non ho salutato il mister? No, sennò c’è chi pensa male (ride, ndr)! Col mister ci ho parlato molto prima, è stato un immenso piacere rivederlo”.

Serie A, Fiorentina-Spezia 3-0: show Vlahovic e qualità Castrovilli, Prandelli può sorridere. La classifica aggiornata

L’ATTEGGIAMENTO DELLA SQUADRA

“Oggi ho visto una squadra che ha giocato e proposto, perde anche chi ha un atteggiamento diverso dal nostro. Avremmo pure potuto vincerla, se l’avessimo sbloccata nel primo tempo magari sarebbe andata diversamente. Però vedere una neo-promossa che viene a Firenze a fare la partita è un merito. Questa è la strada, che ci sta dando frutti. Se gli avversari sono più bravi, ci adeguiamo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy