Fiorentina, Pezzella: “Coronavirus alle spalle, ora voglio portare i viola in Europa. Ribery? Vi dico la mia”

Fiorentina, Pezzella: “Coronavirus alle spalle, ora voglio portare i viola in Europa. Ribery? Vi dico la mia”

German Pezzella, difensore argentino e capitano della Fiorentina, ha chiarito sui suoi prossimi obiettivi e sulla compagine viola

“Sogno di giocare la prima in Europa con la Viola”.

Lo ha detto German Pezzella. Superato l’incubo Coronavirus, il difensore argentino e capitano della Fiorentina, deciso a proiettarsi al futuro, tra obiettivi di squadra e sogni personali, si è detto sicuro delle potenzialità che la nuova società, targata Rocco Commisso, possiede: “Abbiamo una proprietà molto ambiziosa, lo dimostra la campagna acquisti di gennaio. Sono certo che con lui la Fiorentina otterrà grandissimi risultati, Commisso vuole far sì che la Fiorentina diventi un punto d’arrivo”.

Il classe 91′ con un passato al Betis Siviglia ha vinto la sua personale lotta contro il Covid-19“Sto bene, è stato un momento duro ma per fortuna ormai è passato – ha raccontato Pezzella ai microfoni di TuttoSport -. Non è stato facile ma tutti mi sono stati umanamente molto vicini, pur non potendolo fare di persona. Ora vorrei guardare avanti”.

Il centrale difensivo chiarisce poi l’importanza di Frank Ribery, rientrato dopo un brutto infortunio alla caviglia: “Ho trovato benissimo Franck, è davvero un grandissimo come uomo e calciatore. Ha una voglia matta di tornare a giocare, ha energia che sprizza da tutti i pori. Sarà uno spettacolo rivederlo in campo”.

Infine, parole di elogio anche per il mister Beppe Iachini: “Il mister è il solito…martello. Ci ha sempre sostenuto, si informava di come stavamo, si preoccupava per noi. Ora ci chiede di lavorare tanto, nei limiti di quello che possiamo fare. Ci sprona a mettercela tutta per farci trovare pronti per quando torneremo a giocare, per onorare la nostra maglia”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy