Cesari: “La Serie A ripartirà per i propri interessi. Playoff idea pessima. Simoni? Era una persona eccezionale”

Cesari: “La Serie A ripartirà per i propri interessi. Playoff idea pessima. Simoni? Era una persona eccezionale”

Le dichiarazioni di Graziano Cesari, ex arbitro, sulla ripresa della Serie A e il ricordo di Simoni, scomparso nella giornata odierna

Siamo delle persone fisiche. Viviamo in regioni diverse, dobbiamo spostarci. Avrei timori a muovermi per l’italia, ad andare in campo”.

L’ex arbitro Graziano Cesari, concessosi per un’intervista a Teleradiostereo, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito a diverse tematiche:

RIPRESA – “Io ho apprezzato la sincerità di Carnevali, il DG del Sassuolo, che ha parlato di fallimento del sistema calcio se non ci sarà la ripresa: ha detto la verità, la Serie A ripartirà per i propri interessi. Ho visto la Bundesliga: che brutto prodotto, è noiosissima, di una tristezza infinita! Non so che campionato sarà, quello che andrà in scena sarà un altro torneo, ci saranno coefficienti di difficoltà diversi. Anche dal punto di vista psicologico sarà difficile. Una volta a Bucarest ho arbitrato a porte chiuse, fu una cosa bruttissima. Il pubblico dà motivazioni, stimoli. Cosi è un altro sport, non è calcio. In questo modo è solo allenamento, non c’è impatto emozionale”.

PLAYOFF – “L’idea non la apprezzo per niente, proprio zero. E’ una follia cambiare le regole in corsa. Per lo Scudetto come si fa? Le prime 4 si qualificano al turno successivo, e le altre spareggiano per raggiungerle? Poi anche per il playout che decisione si prenderebbe?”.

RICORDO DI SIMONI – “Persona eccezionale, un signore d’altri tempi, basta vedere la sua reazione composta in quel famoso Juve-Inter”.

VIDEO Addio Gigi Simoni: il trionfo in Coppa Uefa e la sfida scudetto con la Juventus alla guida dell’Inter. Napoli e Cremonese…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy