Catania, le rivelazione di Spolli: “Ero vicino al Palermo, ma ho rifiutato per una ragione ben precisa”

Spolli dice basta al calcio giocato: si chiude la lunga carriera del difensore argentino

Nicolas Spolli dice basta al calcio giocato, dopo una lunga carriera in Italia fra Catania, Roma, Chievo, Genoa e Crotone, l’argentino ha detto addio al calcio giocato e ha spiegato i motivi della sua decisione ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com

Era arrivato il momento. Ho risolto con il Crotone a poche ore dalla chiusura del mercato e avevo in mente di smettere. Poi mi ha chiamato il Catania e un po’ ci ho pensato. Avrei potuto fare un anno, con il cuore sarei andato. Ma con la testa ho scelto di dire basta. Catania mi avrebbe meritato con il piglio giusto, ma non ero al massimo. Ripensamenti? Quando prendo una decisione difficilmente torno indietro. È stato difficile decidere di smettere, ma soltanto perché mi ha chiamato il Catania. Da un paio di mesi ero svuotato. Sono felice della scelta che ho preso. Il Catania ha fatto sacrifici enormi per salvare la matricola, io non volevo deludere nessuno. Ora andrò comunque al Village per salutare Pellegrino, con cui ho un appuntamento per parlare d’altro e mi godrò la città e i miei amici”.

 

L’argentino fa anche riferimento ad una trattativa passata, che lo avrebbe visto vicino a vestire la maglia del Palermo – “Non ho mai forzato nulla, oggi quando un giocatore viene a sapere che lo vuole una squadra magari fa pressione. Io no. Anche perché se una squadra ti vuole vendere o ha voglia di tenerti, lo fa al di là delle tue posizioni. Un anno invece sarei potuto andare al Palermo. Ma ho rifiutato, non potevo tradire Catania. Una scelta di cuore“.

Sono a Catania, mi godo la famiglia. Voglio restare nel calcio. Vedremo in che ruolo. È prematuro pensare a ciò che farò, ma sicuramente sarò ancora nel mondo calcio” – queste le parole conclusive della lunga chiacchierata ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy