Catania, avv. Ferraù: “Approvato il contratto con Tacopina. Il 9 gennaio le firme sul preliminale”

Le parole dell’avvocato Giovanni Ferraù al termine dell’incontro con i soci tenutosi questo pomeriggio

catania

Il Catania si prepara al passaggio di consegne.

Dopo avere raggiunto nei giorni scorsi l’accordo definitivo per la cessione del club etneo, questo pomeriggio, i soci della Sigi hanno tenuto un summit in cui è arrivata la tanto attesa fumata bianca per apporre la firma sul contratto per il passaggio delle quote al gruppo di Joe Tacopina. Passaggio che, come confermato dall’avvocato Giovanni Ferraù al termine dell’incontro con i soci, si svolgerà il 9 gennaio con la firma del preliminare. 

“L’incontro è andato molto bene, abbiamo avuto quasi la presenza di tutti i soci, alcuni erano già venuti ieri presso il mio studio, dove abbiamo fatto un incontro più ristretto. Oggi con unanimità dei presenti abbiamo deciso quello che era già noto, cioè approvare il contratto che sarà siglato e firmato nella data del 9 gennaio 2021. La stesura è stata approvata in quelle che sono tutte le sue sfaccettature finali. Se non ci saranno sorprese ulteriori, ma non ce ne saranno perché non ce ne aspettiamo, sabato 9 gennaio firmeremo il preliminare con Joe Tacopina e poi aspetteremo l’Agenzia delle entrate ed il Comune di Mascalucia per definire anch’essi il loro rapporto con il Calcio Catania, per poi andare alla chiusura definitiva, se non per fine gennaio, sarà per i primi di febbraio il passaggio di proprietà. Mancano soltanto quattro giorni all’ora “X”, siamo tutti in fermento, il ringraziamento va sempre a tutti i soci della SI.GI. perché se questo sogno diventerà realtà è merito di tutti. Molte volte si sono spese parole d’elogio per i professionisti, oggi invece mi sento di dire che il merito è innanzitutto di coloro che hanno messo i soldi, la faccia ed il lavoro, e quindi il ringraziamento da parte di tutta la città di Catania deve andare a ciascun socio di SI.GI. che dallo scorso 23 luglio ha creduto a questa avventura”. 

C’è l’accordo unanime per la cessione del 100% delle quote a Joe Tacopina – ha ammesso Farraù – L’Agenzia delle Entrate sta già lavorando da circa un mese a questa situazione, con dedizione ed attenzione, com’è giusto che meriti una questione così delicata come quella del Calcio Catania. I nostri professionisti sono ottimisti, ma sappiamo che non dobbiamo pressare più di tanto l’Agenzia. E’ necessario che quanto prima arrivi il loro benestare per suggellare l’affare nella sua completezza, però siamo abbastanza fiduciosi ed ottimisti. Sui tempi, sappiamo che normalmente sono abbastanza lunghi e sappiamo anche che in questi caso, com’é già stato scritto dal Presidente del Tribunale di Catania “La questione del Calcio Catania ha una rilevanza sociale elevatissima”, quindi è giusto che venga data l’attenzione necessaria, ma sappiamo che sui tempi, compatibilmente con le altre loro ragioni di ufficio, cercheranno di accelerare”. 

“All’unanimità SI.GI. – conclude Farraù – ha deciso che è doveroso cedere la totalità e poi interloquire con Joe Tacopina , per discutere con serenità gli eventuali reingressi. Non c’è una pretesa da parte di nessuno ma una disponibilità da parte di tanti. Se sarà utile al Calcio Catania ci saremo, quasi tutti i soci della SI.GI. sarebbero disponibili, ma è un qualcosa del quale non vogliamo ancora discutere perché per noi l’obiettivo principale per adesso è fare il passaggio di proprietà e quindi completare questi adempimenti anche fiscali per poi effettuare il passaggio di consegne”.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy