Calciomercato Palermo, Felici e Silipo: club a lavoro per trattenerli, c’è un accordo di massima. Sagramola e Castagnini…

Calciomercato Palermo, Felici e Silipo: club a lavoro per trattenerli, c’è un accordo di massima. Sagramola e Castagnini…

I due giovani talenti sono arrivati in Sicilia in prestito, il club rosanero vuole provare a confermarli per la prossima stagione. Si tratta con Lecce e Roma

Felici e Silipo. Diciotto anni ciascuno. Baby di lusso e in prestito, dalla A (Lecce e Roma), che il Palermo vorrebbe trattenere, dopo la promozione“.

Apre così l’edizione odierna de Il Corriere dello Sport parlando di Mattia Felici e Andrea Silipo, due dei talenti più importanti presenti nell’organico rosanero. La società di viale del Fante da qualche tempo sarebbe già a lavoro per provare a confermarli per la prossima stagione, con i due classe 2001 che sono entrambi in prestito da club professionisti: Felici è di proprietà del Lecce, Silipo della Roma.

Siamo gemelli… diversi – raccontava Silipo, prima dello stop -. Felici è più un esterno di fascia, mentre io sono una seconda punta e mi adatto alle necessità della partita. Ma possiamo coesistere“. Le caratteristiche sono diverse ma entrambi possono rappresentare il futuro del Palermo, anche se Felici ha affermato: “A Palermo sta benissimo. Certo se mi chiama di Liverani…“.

Sono ragazzi che hanno enormi margini di crescita – ha spiegato a più riprese il mister rosanero Rosario Pergolizzi -. A volte, giocando spezzoni di partita, certi difetti si possono nascondere. E’ quando devi prenderti responsabilità che tutto cambia. Felici ha già personalità, non ha paura, deve imparare a essere più concreto sotto porta“.

Il futuro di entrambi, però, non dipende da loro: “Non dipende da me – ha confessato Silipo – un ragazzo della mia età pensa sempre a grandi squadre e a diventare famoso. Con Palermo e Roma, mi sento al sicuro“. Nulla di ufficiale ancora per la prossima stagione ma “il Palermo ha raggiunto un accordo di massima per allungare il loro contratto. Dipende, però, da tante cose. Dai gol che faranno (Felici puntava alla doppia cifra ed è fermo a 4 ma con 3 assist e 5 rigori procurati; Silipo ne ha segnati 2), dalle prestazioni e da ulteriori progressi. Sagramola e Castagnini sanno cosa fare“, scrive il quotidiano.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy