Argentina, Zanetti: “Sono triste. Scaloni? Bisogna…”

Argentina, Zanetti: “Sono triste. Scaloni? Bisogna…”

Le parole di Javier Zanetti, vice presidente ed ex capitano dell’Inter, sull’eliminazione dell’Argentina in Copa America, arrivarta per mano del Brasile

Zanetti

Un brutto colpo per l’Argentina, data fra le favorite della competizione.

Javier Zanetti, vice-presidente e storico capitano dell’Inter, intervistato ai microfoni di TycSports, ha dato la propria opinione in merito all’eliminazione in Copa América dell’Argentina, per mano del Brasile, dicendosi rammaricato per il risultato finale della gara. Di seguito le sua dichiarazioni: “Sono triste perché l’Argentina ha fatto una partita molto buona contro un grande avversario. Ha giocato da pari a pari. Non avremmo dovuto parlare delle decisioni arbitrali perché hanno condizionato la partita. Speravamo tutti di vedere la risposta della squadra perché è un torneo che vedono tutti. L’Argentina è stata superiore in alcuni frangenti e resta l’amaro in bocca per aver perso e per come ha giocato. Le parole di Messi sull’arbitraggio della gara? Oggi ci sono gli strumenti affinché l’arbitro possa essere aiutato e così non è stato in alcune giocate chiave. Il secondo gol del Brasile poteva essere rigore per l’Argentina e espulsione di Dani Alves. In Italia è successo in Spal-Fiorentina. Mi rimane molta rabbia, questa partita è stata vista da tutti. Il fatto che ci sia la tecnologia, la possibilità di farsi aiutare dal Var e che non venga usata mi fa pensare”.

Infine Zanetti ha voluto spendere anche due parole per il tecnico della selecciòn argentina, Lionel Scaloni: “Scaloni? Se la Federazione sceglie un tecnico bisogna appoggiarlo. E se vogliamo un progetto a lungo termine bisogna indicargli dove vogliamo andare e cosa cerchiamo. Nel cammino ci sono delle difficoltà, ma alla prima che si presenta non bisogna avere dubbi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy