Presidente Figc, Lotito non si candida: adesso è corsa a tre fra Sibilia, Tommasi e Gravina

Presidente Figc, Lotito non si candida: adesso è corsa a tre fra Sibilia, Tommasi e Gravina

Il patron biancoceleste, Claudio Lotito, non si candida alla presidenza della Figc: “Non voglio conseguenze per la Lazio”. Si vota il 29 gennaio, restano in corsa Damiano Tommasi, Gabriele Gravina e Cosimo Sibilia

Claudio Lotito non parteciperà alla corsa per la presidenza della Figc.

Il patron della Lazio non ha presentato la propria candidatura, nonostante avesse tra le mani più della metà dei consensi da parte delle società di Serie A (il termine ultimo per presentare la propria candidatura era alle 23:59 del 14 gennaio, cioè nella giornata di ieri). Chiamatosi fuori dunque il numero uno del club biancoceleste, all’elezione del 29 gennaio ci saranno comunque tre candidati per la presidenza della Federazione: il presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia, il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori Damiano Tommasi e il presidente della Serie C Gabriele Gravina.

A uno di questi tre nomi toccherà il rilancio del calcio italiano dopo la (disastrosa) mancata qualificazione ai Mondiali di Russia 2018. Il proprietario della Lazio, Claudio Lotito, ha voluto comunque commentare la sua mancata candidatura a Presidente della Figc, giustificandola in questo modo: “Mi ero convinto a scendere in campo, ma ci sarebbero state troppe conseguenze per la mia società. E io questo non lo voglio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy