Mondiali femminili, Italia-Brasile 0-1: le Azzurre perdono ma passano come prime del girone

Mondiali femminili, Italia-Brasile 0-1: le Azzurre perdono ma passano come prime del girone

Il commento della sfida tra le Azzurre e la Verdeoro, ultimo match dei gironi del Mondiale femminile

L’Italia perde contro il Brasile ma si qualifica agli ottavi da prima.

Tra le mura dello Stade du Hainaut è andata in scena la sfida tra l’Italia e il Brasile, ultimo match dei gironi del Mondiale femminile: grazie alle due vittorie ottenute contro l’Australia e la Giamaica, alle Azzurre bastava un pareggio o anche una sconfitta con un solo gol di differenza per mantenere il primo posto del gruppo C.

Le ragazze del ct Milena Bertolini partono subito senza paura, e dopo soltanto cinque minuti costruiscono la prima occasione da rete: bella giocata di Barbara Bonansea che riceve sul lato sinistro del campo, si accentra e calcia in porta senza però riuscire a battere il portiere avversario.

Partita subito molto vivace e molto equilibrata, con entrambe le squadre che si affrontano a viso aperto senza paura di concedere ripartenze. Il Brasile attacca e sfiora il vantaggio con Debinha, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo impegna Laura Giuliani con un pazzesco colpo di tacco volante.

Le Azzurre non demordono e al minuto 29 riescono a passare in vantaggio grazie al gol della solita Cristiana Girelli, che controlla all’interno dell’area di rigore e dopo una finta batte Barbara: il direttore di gara però annulla a causa della netta posizione di fuorigioco dell’attaccante della Juventus. L’Italia continua a spingere e chiude il primo tempo in attacco senza però riuscire a trovare la via del gol.

Nel secondo tempo inizia meglio il Brasile, che dopo soltanto sette minuti costruisce l’occasione da gol più pericolosa della gara con Andressinha, che direttamente da calcio di punizione colpisce in pieno la traversa. Al minuto 72 contatto molto dubbio tra Elena LinariDebinha, che si lascia cadere: l’arbitro controlla l’azione con l’ausilio del Var e assegna il calcio di rigore. Dal dischetto va Marta, miglior marcatore nella storia della competizione, che non sbaglia e batte Giuliani, 0 a 1.

Il triplice fischio del direttore di gara sancisce la vittoria del Brasile, che si qualifica agli ottavi di finale da terza: la seconda classificata per una migliore differenza reti è infatti l’Australia che ha battuto la Giamaica con il risultato di 4 a 1 (poker di Samantha Kerr). Prima sconfitta in questo Mondiale per l’Italia che riesce comunque a passare da prima e agli ottavi affronterà una tra Cina e Nigeria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy