Italia-Portogallo, Mancini: “Dobbiamo trovare il gol con più regolarità. Su Chiesa…”

Italia-Portogallo, Mancini: “Dobbiamo trovare il gol con più regolarità. Su Chiesa…”

Il ct degli azzurri ha parlato al termine della sfida contro il Portogallo

L’Italia fallisce l’aggancio al primo posto.

Gli azzurri non sono riusciti a ripetersi dopo la vittoria contro la Polonia, ottenendo soltanto un pareggio contro il Portogallo nel match valido per la quinta giornata di Nations League: nonostante la bella prestazione e le tanti occasioni da gol, gli uomini di Roberto Mancini non sono riusciti a trovare la via del gol, mostrando nuovamente enormi difficoltà in fase realizzativa.

Al termine del match il ct della nazionale ha parlato ai microfoni della Rai, mostrando tutta la sua delusione per non essere riuscito a conquistare i tre punti e per aver dunque perso l’ultima occasione per raggiungere la Final Four del torneo: “Nel calcio segnare è un particolare importante. Abbiamo giocato una buona partita, il primo tempo è stato dominato. Nel secondo tempo c’è stato un calo ma era normale, non potevamo fare tutta la partita nella loro metà campo. Abbiamo avuto delle occasioni, purtroppo non abbiamo segnato. Questa gara però rappresenta un passo avanti, il Portogallo è una grande squadra. A Lisbona la giocai in quel modo pensando di far fare esperienza a ragazzi più giovani. Chiesa? A volte dobbiamo cambiare di più il gioco, quando gli è arrivata la palla spesso ha fatto la differenza. I fischi a Bonucci non dovevano esserci, ma sono finiti dopo un quarto d’ora. Quando gioca la Nazionale vanno incitati tutti. I ragazzi sono molto motivati, hanno un buon comportamento. Problema gol? Gli attaccanti qualche volta segnano, altre no. Ma è la storia del calcio e non credo ci siano tanti problemi. Si può giocare sia con una finta punta che con un centravanti classico. Abbiamo tanti giocatori tecnici, ho preso questa strada per le nostre caratteristiche. Ma in una partita c’è anche il contropiede, una squadra deve saper fare tutto. Se fai gol gli spazi possono aprirsi, ma la squadra ha già dimostrato di saper giocare a pallone“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy