Italia-Liechtenstein, Quagliarella: “Ringrazio tutti, mi sono commosso. Non sento affatto l’età”

Le dichiarazioni dell’attaccante azzurro Fabio Quagliarella al termine di Italia-Liechtenstein

Fabio Quagliarella è il giocatore più anziano ad avere messo a segno una rete con la maglia dell’Italia.

L’attaccante azzurro ha raggiunto tale record in occasione del match di questa sera contro il Liechtenstein, valido per le qualificazioni a Euro 2020 e terminato con il risultato di 6-0 a favore della squadra di Roberto Mancini. Due delle reti — entrambe messe a segno da calcio di rigore —portano la firma del trentasettenne.

Il giocatore della Sampdoria, intervenuto ai microfoni della Rai al termine del match, ha parlato del successo conquistato: “È stata una bellissima serata, stupenda. Ho anche segnato due gol, ci tengo a ringraziare i miei compagni. Mi hanno incitato a fare il terzo, li ringrazio davvero. Li ho visti a disposizione: è stata una serata stupenda. Ringrazio anche il pubblico, mi sono commosso. Sono ricordi che porterò sempre con me. È passato un po’ di tempo dall’ultima convocazione. Ritornare a fare gol e dare una mano alla squadra è piacevole. L’età passa ma non me li sento, sto bene fisicamente. Sono sereno, mi alleno con continuità: è una cosa fondamentale. Ringrazio in primi la Sampdoria e il ct Mancini che mi ha dato questa possibilià. Quando c’è stato il rigore i miei compagni mi hanno detto che toccava a me calciare. Ci tengo a ringraziarli di cuore. Essere primi adesso è una cosa fondamentale, partire bene è importante. Siamo l’Italia, è il passo che dobbiamo tenere. Possiamo solo migliorare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy