Italia femminile, Bertolini: “2019 il nostro anno, ripartiamo da qui per far crescere il movimento”

Italia femminile, Bertolini: “2019 il nostro anno, ripartiamo da qui per far crescere il movimento”

Il c.t. della Nazionale italiana femminile, Milena Bertolini, dice la sua sui progressi effettuati nel mondo del calcio delle donne

Quest’oggi a Viggiano si è svolto un evento organizzato dal Comitato Regionale della Lega Nazionale Dilettanti della Basilicata nell’ambito dell’iniziativa ‘Il nostro calcio con Eni‘.

Eni, in questi mesi, sta favorendo lo sviluppo del calcio giovanile proprio nel territorio della Basilicata, donando borse di studio, kit da gioco, palloni ed altri accessori ai piccoli tesserati di alcuni club aderenti all’iniziativa. “L’obiettivo – ha spiegare Walter Rizzi, Senior Vice President Direzione Italian Region Distretto Meridionale Eni – è di costituire, insieme alla Lega Dilettanti, una palestra formativa per la crescita individuale dei giovani lucani per far capire che lo sport è una necessità sia fisica che psicologica, che aiuta nello sviluppo e nella formazione delle nuove generazioni. Il confronto, la sana competizione, la possibilità di stare in un ambiente sentendosi a proprio agio e diventando parte di qualcosa, di un gruppo coeso, aiutano ad acquisire gli strumenti che serviranno poi nella vita di tutti i giorni“.

Tra i presenti quest’oggi all’evento, anche una rappresentante della Nazionale italiana femminile: Milena Bertolini. Il c.t. delle azzurre, intervenuta ai microfoni dei giornalisti presenti, ha parlato del momento che il calcio delle donne sta vivendo in Italia: “Il 2019 è stato il nostro anno. Siamo molto felici e orgogliose dei risultati raggiunti, è stata l’occasione per far emergere le qualità delle nostre ragazze e farle conoscere sia in Italia che all’estero. Dobbiamo ripartire da questo per dare slancio a tutto il movimento del calcio giovanile e in particolare a quello femminile“.

Calcio femminile, le atlete diventano professioniste: diritti equiparati agli uomini e incentivi per le società. I dettagli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy