Italia-Bosnia, Belotti: “Non era una partita facile. Europeo? Se sarò l’attaccante sarà bellissimo”

Italia-Bosnia, Belotti: “Non era una partita facile. Europeo? Se sarò l’attaccante sarà bellissimo”

Il centravanti dell’Italia ha commentato la vittoria ottenuta contro la Bosnia

Quarta vittoria consecutiva per l’Italia.

Tra le mura dell’Allianz Stadium è andata in scena la sfida tra gli Azzurri e la Bosnia, valida per le qualificazioni agli Europei del 2020. Gli ospiti erano riusciti a passare in vantaggio grazie alla rete di Edin Dzeko, ma gli uomini di Roberto Mancini sono riusciti a ribaltare il risultato con le reti di Lorenzo Insigne e Marco Verratti.

Al termine del match il centravanti dell’Italia, Andrea Belotti, ha parlato ai microfoni di Rai Sport, rilasciando le seguenti dichiarazioni: “E’ stato un segmento di partita importante perché ci ha permesso di portare a casa i tre punti. Sono contento di aver dato il mio contributo. Non era una partita facile e si è visto dall’inizio. Loro correvano tanto e ceravamo di imporre il loro gioco. Noi siamo stati bravi a portare a casa la partita. Il mister è stato bravo a far capire che può succedere qualsiasi cosa. Non ci sono rimasto male perché, quando sarei stato chiamato a giocare, sapevo quello che dovevo fare. Questi sono i risultati: i gol e i risultati determinano questo. Io farò il massimo perché se sono qui in Nazionale vuol dire che un valore ce l’ho. Devo allenarmi e fare quello che mi dice il mister poi se sarò l’attaccante sarà bellissimo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy