Grecia-Italia, Barella: “Il mercato è uno stimolo, vuol dire che sto facendo bene”

Grecia-Italia, Barella: “Il mercato è uno stimolo, vuol dire che sto facendo bene”

Il centrocampista del Cagliari ha parlato al termine della sfida tra la Grecia e gli azzurri

Terza vittoria consecutiva per l’Italia.

Tra le mura dello stadio Olimpico di Atene è andata in scena la sfida tra gli azzurri e la Grecia, valida per la terza giornata delle qualificazioni agli Europei del 2020. Gli uomini di Roberto Mancini, grazie ad un primo tempo spettacolare, hanno trionfato con il risultato di 3 a 0 grazie ai gol di Nicolò Barella, Lorenzo Insigne e Leonardo Bonucci: in questo modo l’Italia si è portata al primo posto del gruppo J staccando proprio la Grecia e la Bosnia, che oggi ha perso contro la Finlandia.

Intervenuto ai microfoni di Rai Sport al termine del match il centrocampista del Cagliari, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Mi sarebbe piaciuto fare più gol col Cagliari, ma è andata così. Sono felice di averli lasciati per la Nazionale. Teniamo la palla molto più noi ed è difficile per gli altri fare gol, poi abbiamo dei grandissimi giocatori dietro ed è difficile per gli avversari fare gol. Sono contento di giocare con alcuni dei migliori centrocampisti d’Europa. La qualificazione? Sicuramente pensiamo già alla Bosnia, è stata una bellissima partita ma pensiamo già alla prossima. Daremo sempre tutto in campo. Il mercato? È uno stimolo, vuol dire che sto facendo bene, ma è anche merito dei miei compagni. Continuerò speriamo a fare bene e poi quello che succederà succederà. Per ora torno a Cagliari per le vacanze, poi si vedrà“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy