Bulgaria-Italia, Mancini: “Finché non li sblocchi tutti i match diventano difficili. Pochi gol? Rispondo così”

Il commento del ct azzurro dopo lo storico successo sulla Bulgaria

Italia

Le parole del ct della Nazionale azzurra, Roberto Mancini.

Italia

Al termine della storica vittoria per 2-0 della Nazionale italiana contro la Bulgaria, il commissario tecnico dell’Italia Roberto Mancini ha commentato il successo di Sofia parlato ai microfoni di “Rai Sport” nel post-gara. Di seguito le parole del tecnico italiano.

“Le partite sono tutte molto difficili soprattutto quando affronti squadre, come anche la Bulgaria oggi, che si mettono tutte dietro le linea della palla e finché non la sblocchi diventa difficile”.

VITTORIA SOFFERTA – “Siamo in un momento della stagione dove i giocatori sono un po’ stanchi. Nel primo tempo non abbiamo mai rischiato neanche in un’occasione. Nel secondo tempo su un errore nostro ma dopo aver creato diverse occasioni”.

Qual. Mondiali, Bulgaria-Italia 0-2: Belotti la sblocca, Locatelli… “fa le cose per bene”. Ma che fatica

MATCH DIFFICILE – “Partite facili non esistono. Quando trovi più difficoltà è perché le altre squadre tendono a non farti giocare. Finché non la sblocchi la partita diventa difficoltosa. Oggi Sensi ha fatto una grandissima partita”.

LOCATELLI – “Aveva giocato bene anche a Parma. Gli errori in una partita capitano. A Parma tutti avevano fatto bene. L’unica cosa che abbiamo fatto e gestire la partita. Non dico che non va fatto ma oggi dopo il secondo abbiamo cercato di segnare”.

LA DIFFERENZA RETI – “Non mi sembra che le altre nazionali vincano 7 o 8-0 quando fanno queste partite. Questo è un momento dove i giocatori non sono brillanti. La prossima volta ne faremo di più. Sappiamo che la differenza reti è importante ma speriamo di battere la Svizzera”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy