Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

VERSO NAPOLI-RANGERS

Napoli, Zaccardo: “Scudetto e Kvaratskhelia? Dico tutto. Serie B, Palermo e Parma…”

Palermo
Le dichiarazioni di Zaccardo, ex esterno di Palermo, Milan e Parma, tra le altre

Mediagol ⚽️

Cristian Zaccardo tra Champions League, il momento d'oro del Napoli con la stella Kvaratskhelia e la Serie B con Palermo e Parma.

L’ex esterno basso rosanero, all'occorrenza performante centrale difensivo, laureatosi campione del mondo con l'Italia di Marcello Lippi nel 2006, ha chiuso la sua carriera da calciatore nel luglio del 2019 con la maglia del Tre Fiori, società sammarinese. Il calcio, tuttavia, resta un chiodo fisso, anche appesi gli scarpini al chiodo. Direttore sportivo abilitato, l'ex Palermo, Milan e Parma - tra le altre - è oggi operatore di mercato che ha già fatto registrare un ottimo investimento alla formazione di Luciano Spalletti, con il trasferimento dell'attaccante georgiano, Kvaratskhelia. Intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb.com, Cristian Zaccardo ha trattato alcune tematiche di attualità anche in chiave mercato

LE ITALIANE IN CHAMPIONS LEAGUE - "Le italiane in Champions? Penso che l’Inter abbia una grande occasione, aveva perso qualche punto in campionato e ora può centrare il primo obiettivo stagionale, ossia il passaggio del turno in Champions League. Crollo Juventus? Dai bianconeri ti aspetti sempre che sia vincente. Ma non è più quella di qualche anno fa. Si sta riprogrammando e sta cambiando affinché possa tornare quella di una volta che vinceva il campionato. Napoli per lo scudetto? Oggi sarò alla partita. L’ho visto tante volte dal vivo, gioca bene a calcio ed è piacevole vedere le partite. Se continuano così se la giocano".

MERCATO, DA KVARATSKHELIA A NUOVI TALENTI - "Dopo aver fatto da intermediario per Kvaratskhelia al Napoli, nuovi talenti pronti per l’Italia? In questo periodo non ho girato tanto ma ho adocchiato nuovi talenti. Non voglio fare il nome ma c’è un difensore del 2006 su cui sono pronto a scommettere. Vorrei andare a vedere Beljo, assistito dagli amici della Roof. Un calciatore croato del 2002 di cui si parla bene. Come nasce il suo rapporto con il calciomercato? Quando giocavo la mia passione era il calciomercato. Seguo tanti campionati, mi piace guardare calciatori e penso di avere talento nella scoperta di potenziali campioni. Devo dire che l’occhio è buono. Speriamo di consigliare in futuro un altro talento. Che mercato mi aspetto a gennaio? Sarà un mercato diverso perché c’è il Mondiale. Per la prima volta in inverno. Dopo il trofeo di Qatar le squadre cercheranno di inserire i tasselli mancanti. Sarà un mercato particolare, si capirà qualcosa in più al termine della Coppa del Mondo".

SERIE B, DA PALERMO A PARMA -“Le squadre dove ho giocato mi sono rimaste nel cuore. Parma e Palermo le seguo con attenzione. Spero che entrambe raggiungano gli obiettivi, il Parma ha tutto per tornare in serie A. Mi auguro anche che il Palermo nel tempo torni competitivo”.