Napoli, Sarri risponde a De Laurentiis: “Il tempo è scaduto? Ci sarà il recupero…”

Napoli, Sarri risponde a De Laurentiis: “Il tempo è scaduto? Ci sarà il recupero…”

Le parole del tecnico: “Non penso di poter andare in un’altra squadra italiana, il ricordo di Napoli sarebbe troppo struggente”

“Saluto ai tifosi a fine partita? Mi devo scollegare dal mio cervello e leggere il mio linguaggio del corpo? Manco Marzullo… (ride, n.d.r.). Il pubblico a Napoli è stato stupendo tutto l’anno e anche oggi che sono venuti in 50mila”.

Parola di Maurizio Sarri. Diversi sono stati i temi trattati dal tecnico del Napoli, intervenuto ai microfoni di SkySport al termine della sfida vinta contro il Crotone: il coach partenopeo ha tracciato un bilancio del campionato appena concluso e ha parlato del suo futuro.

“Una squadra che fa 91 punti significa che ha fatto un campionato straordinario, ha fatto per 3 anni consecutivi il record di punti del club. Il percorso è stato bello, purtroppo non siamo arrivati a nessuna meta ma il viaggio è stato di una bellezza mostruosa. Il pubblico con me è stato sempre così, li devo solo ringraziare al di là del fatto di allenare o meno ancora il Napoli la prossima stagione. Avranno sempre un posto nel mio cuore. Il campionato è finito da 20 minuti, tenevamo tantissimo a questi 90 punti. Io fino a 20 minuti fa ho pensato solo ad andare a questi 90 punti. Dopo Firenze, quando ci siamo resi conto che non avremmo più vinto il campionato ci siamo posti questo nuovo obiettivo. Ora voglio andare a cena, domani parlo prima di tutto con la mia famiglia e valuteremo insieme quello che riteniamo più giusto in questo momento. E’ chiaro che il presidente abbia bisogno di una risposta velocemente”, sono state le sue parole.

“Io arrivato tardi in Serie A? Non è una cosa che incide sulle mie scelte. Dipende cosa si intende per vincere: se si intende per entrare nell’albo d’oro non l’abbiamo fatto, se si intende entrare nel cuore di un popolo allora questo sì. L’unica mia perplessità è che tutto nella vita finisce ed è meglio far finire le storie quando sono belle. E’ complicato. Non è che si può dire andiamo avanti e riproviamo con questo gruppo perché non so se questo gruppo potrà rimanere tutto insieme. Abbiamo giocatori con clausola, altri con richieste da top club nel mondo e non so se il Napoli ce la farà a trattenerli. Non penso di poter andare direttamente in un’altra squadra italiana, il ricordo di Napoli sarebbe troppo struggente”, ha proseguito.

LA REPLICA – “Per De Laurentiis il tempo è scaduto, quanto tempo dovrò riflettere?Quando ho fame mi innervosisco e dico ‘no’ a tutti. Quando ho fame non mi concentro. Non so, se il tempo è finito ci sarà un recupero, un giorno o due di recupero dopo un anno (ride, ndr)”, ha concluso Sarri in conferenza stampa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy