Napoli, De Laurentiis: “Rinnovo Ancelotti? Allungheremo il suo contratto. Sul PSG e il nuovo stadio…”

Napoli, De Laurentiis: “Rinnovo Ancelotti? Allungheremo il suo contratto. Sul PSG e il nuovo stadio…”

Il presidente degli azzurri ha commentato la situazione contrattuale dell’attuale tecnico e della prossima sfida di Champions League

Riportare il Napoli alla vittoria.

Questo il sogno di Aurelio De Laurentiis, presidente degli azzurri, che dall’inizio di questa stagione si è affidato all’esperienza di Carlo Ancelotti per conquistare trofei non soltanto in Italia, ma anche in ambito europeo.  Presente a Solopaca per l’inaugurazione di un club a lui intitolato, il numero uno dei partenopei ha discusso dell’attuale situazione contrattuale del tecnico, parlando anche di un eventuale rinnovo: “Ho deciso di lasciare tranquillo il nostro allenatore, ha un contratto triennale ma vogliamo presto portarlo a sei anni. Capisco che la strada è lunga e piena di insidie, non possiamo evitarle, ma quest’anno avevo dato nove gare ad Ancelotti per ambientarsi, l’ha fatto rapidamente e mi ha colpito quando ci siamo sentiti prima del Liverpool. Mi ha detto convinto ‘Questa sera noi vinciamo‘, fino all’87° minuto non è successo nulla ma poi ha segnato Insigne e mi sono ricordato le sue parole. Ha parlato di Napoli come una famiglia? Non mi sono meravigliato, lui è l’esempio di chi ha vinto dappertutto in Italia, Spagna, Germania, Inghilterra, Francia. L’abbiamo visto già in Champions“.

In seguito un commento sul prossimo match di Champions League, che vedrà i suoi uomini impegnati nella complicatissima trasferta contro il PSG: “Qui si potrebbe corriere il rischio anche di azzerare tutto con soltanto due squadre in corsa, così sentivo dire ieri in quel di Capri. Per quanto riguarda la nostra sfida, so perfettamente che loro hanno Mpabbè, Neymar e Cavani ma io me la vado a giocare con Ancelotti“.

Infine, sulla costruzione del nuovo stadio: “Lo stadio? Le Universiadi porteranno dei lavori grazie alla Regione, che interverrà per riparare sediolini, bagni, spogliatoi, impianti e varie situazioni. Successivamente continueremo a negoziare con il Comune per assegnarlo nei prossimi 100 anni, oppure mettere in atto una lunga concessione. Faccio parte del comitato per le universiadi, dunque osserverà se i lavori verranno fatti a opera d’arte, ma il commissario è all’altezza, ha grandi capacità per gestire le operazioni“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy