Champions League, Genk-Napoli 0-0: Milik, quante occasioni sprecate! Tre i legni colpiti dagli azzurri

Champions League, Genk-Napoli 0-0: Milik, quante occasioni sprecate! Tre i legni colpiti dagli azzurri

Il commento di Genk-Napoli, match valido per la seconda giornata della fase a gironi di Champions League

È terminata con un pari a reti bianche Genk-Napoli, gara valida per la seconda giornata della fase a gironi del gruppo E di Champions League.

Il primo tempo ha inizio a ritmi equilibrato. Il Napoli, che ha accumulato entusiasmo a seguito della vittoria contro il Liverpool all’esordio, tenta di fare la partita ma gli avversari reagiscono bene, difendendosi e talvolta rendendosi anche pericolosi. A un quarto d’ora dal fischio d’inizio gli azzurri hanno una clamorosa occasione con un pallone messo al centro da Mario Rui e agguantato da Callejon. Lo spagnolo tenta il tiro ma il portiere belga respinge il pallone contro il palo, sulla ribattuta prova ad approfittarne Milik ma la traversa dice di ‘no’. I padroni di casa rispondono con Hrosovsky, che sugli sviluppi di un corner calcia da fuori area: il pallone, deviato da un compagno, termina di pochissimo al lato del palo. Al 25’ ancora una traversa per Milik, che dopo essere stato servito da Callejon spreca una clamorosa occasione davanti alla porta. Poco più di dieci minuti dopo un’altra doppia chance sprecata: un tiro in area di Koulibaly prima viene ribattuto da Hrosovsky, nel rimpallo poi Milik spedisce ancora la sfera alta sopra il legno. A pochi istanti dall’intervallo Meret salva su Berge. Un match stregato per gli uomini di Carlo Ancelotti.

Il secondo tempo prosegue sulla scia del primo: buona l’intesa Callejon-Milik, ma gli azzurri non riescono a mettere a segno il gol del vantaggio. Dall’altra parte, anche i padroni di casa non riescono a metterla in rete. Al 56’ Carlo Ancelotti tenta di cambiare le carte inserendo Mertens al posto di Elmas. L’inserimento del belga tuttavia non riesce a regalare il salto di qualità che serve alla squadra, che continua a mostrarsi inconcludente. Sul finale spazio anche per Llorente, subentrato al posto di Milik. Tante occasioni in attacco, ma poca pericolosità nella ripresa. Il match termina con un pari a reti bianche.

Il Genk porta quasi a termine un’impresa e strappa un punto al Napoli. Gli azzurri collezionano così 4 punti, in testa alla classifica in attesa che il Salisburgo scenda in campo contro il Liverpool, mentre i belgi salgono a quota 1.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy