Portogallo-Spagna, Diego Costa: “Devo lavorare per zittire chi mi critica. De Gea è un ‘porterazo’…”

Portogallo-Spagna, Diego Costa: “Devo lavorare per zittire chi mi critica. De Gea è un ‘porterazo’…”

Le dichiarazioni di Diego Costa, attaccante della Spagna, dopo il match contro il Portogallo: la sua doppietta non è bastata a portare la vittoria alla Roja

Non è bastata la sua doppietta per ottenere i tre punti.

La Spagna pareggia contro il Portogallo nella quarta partita del Mondiale: un match spettacolare con 3 gol per parte, profondamente segnata dalla superba tripletta di Cristiano Ronaldo. Subito dopo c’è anche Diego Costa, che con la sua doppietta era riuscito prima a pareggiare e poi a portare in vantaggio la Roja.

L’attaccante dell’Atletico Madrid ha parlato al termine della sfida, queste le sue parole riportate da Marca: “Un incontro molto bello. Abbiamo avuto la vittoria in mano e ce la siamo fatta sfuggire. Meritavamo di vincere, abbiamo creato molto di più e abbiamo avuto il controllo della palla.  Siamo una famiglia, la vita va avanti e abbiamo la testa per continuare il Mondiale e continuare a crescere. De Gea è un portiere fenomenale, per un errore come quello di oggi non dubiteremo di lui. Una famiglia è così: devi fidarti e bisogna supportarsi a vicenda. Ieri stavo male, oggi è andata un po’ meglio. Il calcio è questo: devo lavorare e zittire chi mi critica. Oggi mi è andata bene, mi abituo sempre di più a questa squadra“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy