De Ligt, il gol fantasma contro la Turchia e le polemiche: “Per me la palla era dentro, quello che ho visto dal campo…”

Le parole del difensore bianconero all’indomani del discusso episodio verificatosi durante la sfida tra la sua Olanda e la Turchia

de ligt

La Juventus è pronta a riunirsi alla Continassa. 

Inizia oggi la marcia di avvicinamento dei bianconeri in vista della sfida di sabato contro il Torino. La squadra, dopo l’amaro ko rimediato in casa contro il Benevento, dovrà dimenticare in fretta quanto accaduto all’Allianz Stadium in vista del rush finale di stagione. In attesa del rientro a Torino dei nazionali, la Juventus, già questa mattina si è riunita alla Continassa per riprendere gli allenamenti dopo i giorni di riposo. Tra i giocatori a mancare ancora all’appello anche Matthijs de Ligt, impegnato nella giornata di ieri con la sua Olanda, nella sfida contro la Turchia. Proprio durante la gara, il calciatore, è stato protagonista di un controverso episodio che ha fatto a lungo discutere. Ad esprimerli sull’argomento anche lo stesso olandese, come riportato da AD.nl.

“Tutto quello che ho visto dal campo è stato un avversario che ha respinto il pallone da dietro la linea di porta, ma l’arbitro ha preso la sua decisione. Inutile discutere se non c’è il Var. Noi non abbiamo giocato bene e per questo abbiamo perso. Dobbiamo stare più attenti ai dettagli, perché la Turchia ha fatto quattro gol su cinque tiri in porta”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy