Argentina, Ayala: “Messi una bestia. Maradona dolore atroce, quel suo gesto… “

Le dichiarazioni dell’ex calciatore argentino Roberto Ayala

Ayala

Messi è una bestia”.

Calciomercato Barcellona, Messi può restare: Pedri, la vittoria con l’Athletic Bilbao e tutti i possibili scenari

Ha esordito così ai microfoni del quotidiano ‘Sport’, l’ex calciatore Roberto Ayala, nonché attuale membro dello staff tecnico di Lionel Scaloni con l’Argentina. L’ex difensore ha affrontato a 360° i temi più caldi che vedono come protagonista l’Albiceleste: dal ricordo di Diego Armando Maradona al numero 10 del Barcellona.

Ayala
Nigeria v Argentina: Group D – 2018 FIFA World Cup Russia

MESSI- Lionel è strepitoso, tuttavia vuole essere trattato allo stesso modo degli altri giocatori. Mi è piaciuto quando abbiamo giocato insieme per la Nazionale e anche adesso mi piace lavorare con lui. È un esempio per gli argentini, in tutto quello che fa. Vuole giocare per l’Albiceleste e sente l’importanza della maglia. Spero che il destino gli possa dare molti trofei con l’Argentina, perché lui vuole conquistarli ancor più di chiunque altro. Messi è un leader sia nel gioco che in termini di comunicazione con i compagni. È evidente che lo vedano come un esempio”.

Real Madrid, Hazard: “Messi o CR7? Prendo qualcosa da entrambi. Zidane grande tecnico, ma il mio idolo…”

MARADONA- Diego mi ha fatto un regalo dopo la partita di beneficenza in Marocco. Eravamo entrambi seduti nello spogliatoio, si tolse la fascia da capitano e me la porse. Non sapevo come reagire. Nella mia vita non ho mai chiesto niente a nessuno ma quel giorno gli chiesi di firmare la fascia e lui scrisse ‘Al mio capitano’. Mi addolora molto che non sia più. Che non sia più qui con noi. Mi ha reso felice”.

Nantes, l’autogol di Raymond Domenech: “Rinforzi? Vorrei qui Maradona, ma è morto”

MONDIALE 2006- Maradona ha fatto credere in se stessi tutti i giocatori. Li ha resi coscienti della propria forza. Ricordo i suoi discorsi ai Mondiali del 2006. Dopo quelle sue parole volevo scendere in campo e mangiare l’erba”.

Ayala

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy