Ucraina-Portogallo, Cristiano Ronaldo entra nella storia: messo a segno il 700° gol

Ucraina-Portogallo, Cristiano Ronaldo entra nella storia: messo a segno il 700° gol

Cristiano Ronaldo raggiunge le 700 reti in carriera grazie al gol messo a segno da calcio di rigore in Ucraina-Portogallo: soltanto cinque giocatori nella storia hanno segnato più di lui

Cristiano Ronaldo ha messo a segno il settecentesimo gol della sua carriera.

La rete storica è stata realizzata da calcio di rigore al 72′ di Ucraina-Portogallo, match valido per le qualificazioni a Euro 2020, ma non è riuscita a far agguantare il pareggio agli uomini di Fernando Santos. Una vittoria tutta personale, dunque, per CR7, o meglio, per questa sera, CR700. Il giocatore della Juventus è attualmente il miglior realizzatore tra coloro che sono ancora in attività: dietro di lui, l’acerrimo rivale Lionel Messi (672 reti) e Zlatan Ibrahimovic (534 reti). Di goleador che, invece, hanno già appeso le scarpette al chiodo, davanti al numero 7 bianconero ce ne sono cinque: sul podio Josef Bican, che fra il 1931 e il 1955 mise a segno 805 reti, e i brasiliani Romario e Santos Pelè (rispettivamente 772 e 767 gol); dietro l’ungherese Puskas, con 746 reti, e il tedesco Gerd Muller, con 735. Il prossimo obiettivo di Cristiano Ronaldo è proprio quello di superare il record di quest’ultimo, divenuto famoso tra le fila del Bayern Monaco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy