Roma-Juventus, Sarri: “Rabbia Dybala? Non mi interessa, ecco perché l’ho sostituito”

Roma-Juventus, Sarri: “Rabbia Dybala? Non mi interessa, ecco perché l’ho sostituito”

Il tecnico della Juventus ha commentato la vittoria ottenuta contro la Roma

La Juventus batte anche la Roma.

Sul campo dello stadio Olimpico è andata in scena la sfida tra i bianconeri e i giallorossi, che si sono affrontati in occasione della diciannovesima giornata di Serie A: gli ospiti avevano bisogno di tre punti per superare nuovamente l’Inter e conquistare il titolo di Campione d’Inverno. A decidere la gara sono stati il gol di Demiral, uscito poi per infortunio, e il calcio di rigore trasformato da Cristiano Ronaldo.

Roma-Juventus, Fonseca: “Zaniolo deve recuperare in fretta. Veretout? La colpa è mia”

Al termine del match il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, commentando così la prestazione dei suoi uomini: “Abbiamo fatto bene 60 minuti, poi mettere in conto di soffrire con la Roma è quasi inevitabile, non mi è piaciuta la gestione del risultato. C’erano i presupposti per fare molto di più, con la Roma soffrire è quasi inevitabile viste le loro caratteristiche, tre punti su un campo difficile, con una buona prestazione per una parte, dobbiamo migliorare quando siamo in vantaggio, dobbiamo pressare di più. Ramsey e Rabiot? In questo momento stanno facendo bene, sono in crescita, sono contento di tutti e due, penso che abbiano ancora dei margini. Aaron ha queste caratteristiche di inserimento, ha segnato sei, otto gol a stagione, per un inglese giocare da noi non è semplice, ha avuto problemi fisici, è da aspettare, ora sta venendo bene in modo serio, farà una bella seconda parte di stagione ed anche Rabiot. Fase difensiva fino al minuto 64 buona? Non so, abbiamo fatto una buona fase difensiva anche nel finale, eravamo troppo bassi, con una fase difensiva pericolosa, penso che la fase sia stata più cattiva, preferisco difendere più avanti, ma la fase era quella e mi sono dovuto adattare. Nel finale non stavamo più pressando per vie centrali, era giusto muoversi in ampiezza. Douglas Costa soluzione importante, non stava benissimo e non lo abbiamo buttato dentro. Dybala? Non mi interessa che si arrabbi, la partita mi diceva altre cose, se si arrabbia e poi risponde sul campo fa benissimo, cose che rientrano abbastanza nella normalità, mai visto giocatori contenti che escono, difficile vederli uscire contenti“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy