Juventus, senti Moggi: “Allegri? Le minestre riscaldate non vanno bene. CR7 e l’assenza di Dybala…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex dirigente della Juventus

juventus

Parola a Luciano Moggi.

L’ex direttore generale della Juventus, intervenuto ai microfoni di ‘Tutto Convocati’, in onda su Radio 24, è tornato a parlare delle prestazioni offerte fin qui dagli uomini di Andrea Pirlo. Ma non solo; Moggi ha detto la sua anche in merito al possibile ritorno in panchina di Massimiliano Allegri. ‘Il Giornale’, infatti, ha rivelato che il presidente Andrea Agnelli e l’ex tecnico bianconero, pronto a tornare in panchina a giugno, avrebbero visto insieme in televisione il derby di sabato a Forte dei Marmi.

“Sono finiti gli effetti speciali di Ronaldo e magari gli manca la fantasia di Dybala. La Juve gioca a sprazzi. Chiesa in questo momento è il migliore di tutti. Attualmente deve lottare per la qualificazione Champions. Non credo che il futuro di Pirlo si possa decidere mercoledì. Sono convinto che la Juventus farà una bella partita. Il Napoli subisce tanto, probabilmente i bianconeri possono adattarsi bene e fare risultato. Se voi andate oggi in qualsiasi casa troverete sicuramente più gente di 7-8 persone”, sono state le sue parole.

DA ALLEGRI A MCKENNIE – “E’ venuta fuori una cosa eclatante perché erano calciatori della Juventus a cena. Io non li avrei messi fuori rosa. Li avrei multati, ma li avrei messi in campo. Allegri? Sono della teoria che le minestre riscaldate non vanno bene. Detto questo penso che Max possa ritornare alla Juventus come quando io ripresi Lippi. Ci vuole una società dietro che lo aiuti. Ci vuole unione d’intenti, altrimenti c’è confusione. Quando hai giocatori come Chiesa e Kulusevski a sinistra con Ronaldo spesso davanti, non avendo un centrocampo idoneo, crei confusione. Bernardeschi? Gli manca solo di giocare in porta”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy