Juventus, Ronaldo non sta nella pelle: “700 gol? I record mi inseguono, peccato averlo raggiunto così”

Juventus, Ronaldo non sta nella pelle: “700 gol? I record mi inseguono, peccato averlo raggiunto così”

Il campione portoghese entusiasta dopo il raggiungimento dell’ennesimo record personale dopo il calcio di rigore trasformato nella sfida persa per 2-1 in casa dell’Ucraina

Cristiano Ronaldo e la sua settecentesima rete in carriera.

Il campione portoghese ha messo a segno il gol del record nella sconfitta che il suo Portogallo ha rimediato in casa dell’Ucraina, un gol amaro che però ha dato l’ennesimo successo personale alla stella lusitana. Partito dallo Sporting Lisbona è arrivato nel calcio che conta indossando la maglia del Manchester United, poi da lì l’esperienza al Real Madrid e l’approdo in Serie A con la maglia della Juventus.

Al termine della gara di Kiev si è mostrato orgoglioso per il traguardo raggiunto, come confermano le sue parole rilasciate ai cronisti presenti in mixed zone.

“Volevo ringraziare tutti coloro che mi hanno aiutato, nonostante l’amarezza di aver segnato il mio settecentesimo gol in carriera durante una gara che abbiamo perso. Peccato perché abbiamo avuto molte opportunità, la squadra ha giocato bene e avremmo meritato di portare a casa il match.  Non so quanti sono i record che detengo, arrivano naturalmente e non sono io a cercare loro, ma sono loro a cercare me. Dedica? Sono stato felice di aver raggiunto questo obiettivo e di abbracciare il signor Aurélio. L’obiettivo più importante è sempre quello che verrà, penso già al futuro e al gol n° 701 nella prossima partita con la maglia della Juventus”.

Juventus, Ronaldo nella storia: 700 gol in carriera e il post sui social che li ricorda

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy