Juventus: presunta lite all’intervallo a Cardiff, Bonucci fa chiarezza

Juventus: presunta lite all’intervallo a Cardiff, Bonucci fa chiarezza

La smentita del difensore bianconero Leonardo Bonucci.

Una finale di Champions League amara per la Juventus, da archiviare tra i brutti ricordi degli ultimi anni.

Cardiff non ha portato bene ai bianconeri, la sconfitta subita contro il Real Madrid ha cancellato, paradossalmente, quanto di buono fatto in Europa nel corso dell’anno e le polemiche sulla gestione della gara non sono tardate ad arrivare. Ed è delle ultime ore un retroscena che vedrebbe come protagonista, in negativo, il difensore Leonardo Bonucci. Secondo quanto riportato da ‘La Stampa’, l’ex Bari all’intervallo avrebbe sgridato Paulo Dybala, ammonito ad inizio match e restio nel mettere il fisico contro i madrileni nel terrore di guadagnarsi anzitempo gli spogliatoi, per poi colpirlo con uno schiaffo; con Barzagli invece un battibecco, con l’ex rosanero accusato di lasciare troppo spazio a Marcelo. Notizia prontamente smentita dallo stesso Bonucci tramite Facebook, invenzioni che non hanno fatto per niente piacere al bianconero: “n merito a quanto scritto negli ultimi giorni da alcune testate giornalistiche riguardo presunti litigi e scontri verbali che avrebbero visto come protagonisti il sottoscritto ed altri miei compagni credo sia arrivato il momento di fare una sola precisazione: nulla di quanto è stato scritto, raccontato o ricostruito ha del vero. Non c’è stato nessun diverbio, nè tantomeno atti fisici che riguardino me o qualcun altro. L’intervallo tra il primo e il secondo tempo della finale UCL è stato un intervallo come tanti altri dove, lo ripeto, nulla è accaduto. Queste sono le uniche parole che ho da dire al riguardo di questa vicenda e spero siano le ultime. Nel caso in cui non fossero sufficienti a chiarire la situazione e a ristabilire la verità, sarò pronto a rivolgermi ai miei avvocati per tutelare il mio nome e la mia onorabilità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy