Juventus, Massimo Mauro a gamba tesa sull’ex Palermo: “Venderei Dybala, se parli e poi non tocchi palla…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex calciatore della Juventus, opinionista Rai

Zero a due. E’ questo il risultato maturato mercoledì pomeriggio fra le mura dell’Allianz Stadium.

Una vittoria, quella conquistata dal Barcellona ai danni della Juventus, centrata grazie alle reti messe a segno da Ousmane Dembélé e da Lionel Messi dal dischetto. Una sconfitta che non è certamente passata inosservata, con gli uomini di Andrea Pirlo che fin qui hanno collezionato due successi (uno a tavolino contro il Napoli) e tre pareggi in campionato, una vittoria e una sconfitta in Champions League. Nove i gol fatti, sei le reti subite. Non un avvio di stagione brillante, all’altezza delle aspettative.

Chi ha detto la sua sul momento della compagine bianconera è stato anche Massimo Mauro, opinionista Rai ed ex calciatore della Juventus, che ha bocciato la prova offerta da Paulo Dybala.

“Lo sfogo a Crotone è stato sopra le righe. E comunque Dybala non è nuovo a non toccare palla in partite importanti. A me i giocatori presuntuosi piacciono tantissimo, perché di solito, quando sono un po’ arroganti e forti, fanno la differenza. Ma se parlano solamente e poi nelle partite importanti non dimostrano, fanno un danno alla squadra e a tutto l’ambiente. Per questo io Dybala lo venderei”, sono state le sue parole.

Ma non solo; Mauro si è espresso anche sulle prestazioni offerte in occasione della seconda giornata della fase a gironi di Champions League da Merih Demiral, espulso al minuto 85 e da Federico Bernardeschi. “L’espulsione di Demiral, per esempio: ha fatto una cosa che si può vedere sui campi di periferia, buttando la palla avanti ed entrando 5’ in ritardo sull’avversario. Lì un giocatore esperto sa che il gol del pareggio si può fare in qualsiasi momento, mentre se si rimane in dieci è finita. Poi penso al fallo da rigore di Bernardeschi. Sono due episodi da campi minori, non al livello di partite di Champions League”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy