Juventus, l’annuncio di Matuidi: Ho già deciso il mio futuro. Tutto sulla sfida contro il Lione, vi presento Aouar…”

Juventus, l’annuncio di Matuidi: Ho già deciso il mio futuro. Tutto sulla sfida contro il Lione, vi presento Aouar…”

Le dichiarazioni del centrocampista della Juventus, Blaise Matuidi, in merito al proprio futuro ed al cammino della compagine di Sarri in Champions League

Parola a Blaise Matuidi.

Il calciatore francese di origini angolane, nel corso di un’intervista rilasciata a Le Figaro, si è detto sicuro di continuare la sua esperienza in maglia bianconera almeno fino al 2021. Matuidi è tuttora uno dei pilastri della nazionale francese e della compagine allenata da Maurizio Sarri. L’ex centrocampista del Paris Saint Germain in questa stagione ha collezionato ventidue presenze in Serie A, cinque in Champions League, due in Coppa Italia e una in Supercoppa italiana. Ecco le sue dichiarazioni in merito al prolungamento del contratto con il club bianconero: “Rimarrò qui, il contratto prevedeva un’opzione per un altro anno e il club ha voluto esercitarla. Sono contento di continuare per un altro anno, non ci sono mai stati dubbi perché ho sentito la fiducia e la mia famiglia si trova bene qui”.

Juventus, allarme Coronavirus: il club chiude il museo e cancella i tour dello stadio

Il calciatore classe ’87 si è soffermato anche quotidianità in quel di Torino, città in cui vive ormai da tre anni insieme alla sua famiglia: “Andiamo spesso a passeggiare nei parchi o in montagna, i bambini sciano durante l’inverno. La cucina è ottima, la gente è gentile e appassionata. Anche se in Francia la colazione è migliore, tra cornetti e dolci al cioccolato”.

SPAL-Juventus, Cuadrado: “Terzino? Ho parlato con Sarri. Vi racconto il mio assist per CR7”

Infine, Matuidi ha voluto dire la sua sul prossimo europeo in maglia francese e del cammino della Juventus in Champions League che vedrà la compagine di Sarri sfidare il Lione negli ottavi di finale della competizione: “L’ambizione è grande, sarebbe magico vincere l’Europeo. La nazionale è sempre stata il filo conduttore della mia carriera, è un orgoglio rappresentare il proprio paese. Prima dei Mondiali, pensavo che dopo non avrei giocato ancora per la Francia, ma sono ancora qui. Aouar è un giocatore interessante, sa giocare per gli altri ed essere decisivo quando c’è da fare gol: ha grande talento, promette bene. Il Lione con Dembélé, Terrier e Toko Ekambi può essere pericoloso, ma noi diremo senz’altro la nostra”. ha concluso il centrocampista bianconero.

SPAL-Juventus, Ramsey: “Champions League? Pronti per il Lione. La mia posizione ideale…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy