Juventus, il rewind di Dybala: “Non posso scegliere tra CR7 e Messi! Palermo? C’è un motivo se preferii i rosanero”

L’attaccante della Juventus sta vivendo una stagione travagliata

Juventus

Paulo Dybala racconta le tappe della propria carriera.

L’attaccante della Juventus sta vivendo una stagione travagliata a causa dei tanti infortuni che ne hanno complicato l’andamento. Il calciatore argentino, nel corso di una diretta twitch insieme al noto streamer spagnolo Ibai Llanos, ha ripercorso la sua vita da calciatore soffermandosi anche sull’esperienza al Palermo.

Messi alla Juve? Ne hanno parlato un po’ in Italia ma si sapeva che sarebbe stata una cosa difficilissima. Io, lui e Cristiano? Io ho avuto molta fortuna in questi anni ma con Cristiano stiamo sfidandoci per arrivare a 100 gol: a me manca un gol e a lui 3. Ronaldo vuole sempre vincere, in allenamento, nei giochi che facciamo. Non gli piace perdere e quando succede per due tre minuti è intrattabile. Sono molto differenti, non saprei scegliere. Uno dà qualcosa in più in una cosa, l’altro in altre cose. Sarebbe difficile scegliere per questo. Abbiamo la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta, abbiamo vinto un trofeo contro il Napoli. Ovviamente è un anno negativo perchè manca lo Scudetto e lo vince l’Inter, mentre noi siamo abituati sempre a vincere. Un anno differente, abbiamo cambiato tanto, l’allenatore, tanti calciatori. Speriamo il prossimo anno di fare meglio, impariamo dai nostri errori”.

Lo stesso Dybala ha parlato ampiamente della sua avventura con la maglia del Palermo, ammettendo di aver ricevuto anche altre offerte prima di scegliere di proseguire la propria carriera alla Juventus.

Vecchio Palermo, Zamparini: “Non parteciperò ad alcuna asta, ho già le maglie di Pastore, Dybala e Cavani”

“In quel momento si parlava di tante cose. Dovevo prendere la decisione tra il Twente e il Palermo. C’era una differenza molto grande, a livello economica: il Twente offriva 3 milioni di dollari, il Palermo 12. La cosa che mi spinse a scegliere fu la possibilità di crescere. Scelsi dunque il Palermo anche per giocare in Serie A con alcuni dei giocatori migliori del mondo. All’inizio non avevo altre offerte, poi a dicembre, quando ero già al Palermo, si parlò di un interesse forte dell’Inter ma il Palermo non voleva vendermi. Non ci furono altre offerte da Spagna e Inghilterra”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy