Juventus, i ricordi di Dybala: “La maglia di Iniesta un cimelio, 3-0 con il Barcellona indimenticabile”

Juventus, i ricordi di Dybala: “La maglia di Iniesta un cimelio, 3-0 con il Barcellona indimenticabile”

L’attaccante della Juventus ha ricordato alcuni dei momenti migliori

I ricordi di Paulo Dybala.

Dopo mesi di lotta l’attaccante della Juventus è finalmente riuscito a sconfiggere il Coronavirus, e ieri è risultato negativo al tampone per la seconda volta consecutiva: la Joya ha festeggiato il grande traguardo con il suo amato pallone e baciando la sua compagna, Oriana Sabatini.

Juventus, Dybala negativo al tampone: “Guarito dal Coronavirus, la mia faccia dice tutto”

Ritrovata la serenità, Dybala ha parlato ai microfoni della UEFA, parlando della sua bellissima e grandissima collezione di maglie, di cui va molto fiero, e della prima rete realizzata in Champions League contro il Bayern Monaco:

Ciao a tutti. Sono Paulo Dybala e, come sapete, amo collezionare maglie. Lo faccio da quando ho iniziato la carriera da professionista. Il mio primo gol in Champions League è arrivato contro il Bayern e contro un fantastico portiere, Neuer. Naturalmente per me è stata una partita di Champions League indimenticabile“.

Una delle partite migliori della sua carriera è stata la sfida contro il Barcellona di tre stagioni fa, quando realizzò una splendida doppietta e si consacrò nel grande palcoscenico europeo dimostrando di essere uno dei talenti più cristallini del calcio mondiale. Una serata che Dybala non dimenticherà mai:

Ovviamente è impossibile dimenticare questa partita perché non capita tutti i giorni di battere il Barcellona 3-0 e segnare un gol. È davvero una delle partite che ricordo di più, una partita indimenticabile. È successo quasi tre anni fa. Sono riuscito ad avere questo cimelio, la maglia di Iniesta quando la gara è finita. In realtà è stata una gara difficile, non così facile come invece direbbe il risultato. Questa partita ci ha permesso di arrivare in semifinale. Il Barça era reduce dalla vittoria per 6-1 sul Paris con quella rimonta quindi sapevamo che tutto poteva succedere nel ritorno perché eravamo consapevoli di come poteva giocare il Barcellona al Camp Nou“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy