Juventus, CR7 sull’accusa di stupro: “Ha interferito sulla mia vita, la mia reputazione è esemplare. La verità…”

Juventus, CR7 sull’accusa di stupro: “Ha interferito sulla mia vita, la mia reputazione è esemplare. La verità…”

Il fenomeno portoghese ha pubblicamente espresso la sua opinione in merito alle accuse di stupro ricevute in queste ultime settimane

Cristiano Ronaldo sta ancora vivendo un periodo turbolento.

Se sul campo di gioco CR7 sembra essere sempre più vicino a trovare il perfetto stato di forma fisico (7 gol4 assist per lui in Serie A), le questioni personali che stanno fortemente condizionando la sua vita privata sembrano non permettergli di ritrovare tranquillità e stabilità. Da quando Kathryn Mayorga, poco più di un mese fa, accusò il fenomeno portoghese di averla stuprata nel lontano giugno del 2009 e il quotidiano tedesco Der Spiegel iniziò la sua personale indagine, in tutto il mondo si è iniziato a dibattere sulla questione, dividendosi fondamentalmente in due grandi fazioni tra di loro contrastanti.

Da quel momento molti personaggi legati al mondo dello sport si sono espressi a riguardo, sono state pubblicate indiscrezioni, voci di corridoio e notizie su prove scomparse (poi smentite), ma l’unica persona a non essere mai intervenuto sulla questione era stata proprio il diretto interessato, che ha preferito non parlare durante conferenze stampa o interviste ma, come sua abitudine, ha risposto sul campo mostrando ancora una volta di essere un professionista esemplare.

Oggi però l’ex stella del Real Madrid ha deciso di rompere il suo silenzio, e si è raccontato in un’intervista rilasciata a France Football, durante la quale ha raccontato di come lui e i suoi familiari stanno vivendo questo particolare periodo: “Ovviamente questa storia ha interferito nella mia vita. Ho una fidanzata, quattro figli, una madre con un’età, due sorelle, un fratello, una famiglia a cui sono molto legato. Per non dire della mia reputazione, che ha qualcosa di esemplare… Immaginate cosa vuol dire essere accusati di stupro, a prescindere se tu l’abbia fatto o no. Io so chi sono e cosa ho fatto, la verità verrà fuori un giorno. Ho spiegato tutto alla mia compagna, mio figlio Cristiano jr è troppo piccolo per capire. Chi ne ha sofferto di più sono mia madre e le mie sorelle: sono sconvolte ma allo stesso tempo molto arrabbiate. E’ la prima volta che le vedo in questo stato“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy