Juventus-Atletico Madrid, guai in vista per i bianconeri: la Uefa apre un’inchiesta sul gestaccio di CR7

Juventus-Atletico Madrid, guai in vista per i bianconeri: la Uefa apre un’inchiesta sul gestaccio di CR7

La Uefa apre inchiesta per l’esultanza di CR7 alla Simeone: la decisione sulla pena sarà presa il prossimo 21 marzo

TURIN, ITALY - MARCH 12: Cristiano Ronaldo of Juventus gestures during the UEFA Champions League Round of 16 Second Leg match between Juventus and Club de Atletico Madrid at Allianz Stadium on March 12, 2019 in Turin, . (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Guai in vista per la Juventus e per Cristiano Ronaldo.

Dalla splendida notte di Champions League, che ha sancito la vittoria della Vecchia Signora sull’Atletico Madrid definitivamente eliminato dalla competizione, CR7, autore della tripletta vincente, oltre alla gioia di una vittoria fondamentale, il pallone bianco con le stelle arancioni – con tanto di dedica della compagna Georgina -, si è portato con sè anche il peso e le critiche di un gestaccio che potrebbe costargli caro.

Juventus-Atletico Madrid, la dedica di Georgina a CR7: “Il mondo del calcio è tuo”

La Uefa, infatti, ha deciso di aprire un’inchiesta nei confronti del fuoriclasse portoghese, che esultando, aveva replicato il gestaccio fatto da Diego Simeone nella gara d’andata: il tecnico se la cavò con una multa salata, ma non è detto che l’ex Real Madrid subisca la stessa sanzione, perché, se dovesse essere accertato che il gesto era rivolto ai tifosi dei ‘Colchoneros’ presenti all’Allianz Stadium, verrebbe contestata la provocazione che prevede un turno di squalifica per condotta impropria. La posizione dell’attaccante bianconero verrà valutata dagli organi competenti il prossimo 21 marzo.

La Juventus, dunque, attente ansiosa di sapere se mercoledì 10 aprile contro l’Ajax ad Amsterdam, nella gara di andata dei quarti di finale di Champions, potrà contare o meno sul cinque volte Pallone d’Oro, ormai – scontato a dirlo – pedina fondamentale della squadra di Massimiliano Allegri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy