Juventus-Atletico Madrid, Capello: “Altro che CR7 e Bernardeschi, vi dico io il migliore in campo”

L’ex tecnico, Fabbio Capello, applaude le mosse di Massimiliano Allegri: ” È riuscito a mettere in campo la squadra giusta”

La Juventus batte e abbatte l’Atletico Madrid.

All’Allianz Stadium, i bianconeri dopo la prestazione deludente offerta nella gara d’andata al Wanda Metropolitana, sono riusciti ad avere la meglio sui ‘Colchoneros’ di Diego Simeone con una prestazione pazzesca di Cristiano Ronaldo autore di una splendida tripletta.

Per una notte, dunque, Massimiliano Allegri ha messo a tacere i profeti di sventura, che tentano, invano, di incendiare e inquinare il suo cammino a Vinovo,  costruito su una sequenza di successi senza precedenti nella storia bianconera.

Ad applaudire ed elogiare le mosse del tecnico bianconero, che ha fatto esordire Spinazzola largo a sinistra, ha lanciato Bernardeschi a tutto campo e ha riposto piena fiducia in Emre Can, Fabio Capello, intervenuto ai microfoni di Sky: “Il migliore in campo è stato senza dubbio Allegri. È riuscito a mettere in campo la squadra giusta, ha capito dove la squadra di Simeone poteva colpire. D’altronde Max lo aveva detto che nel casino e nelle difficoltà si trovava bene. Ha capito tutto, la squadra ha fatto in campo tutto ciò che era stato preparato”.  

Parole al miele per CR7: “Mi ha impressionato sul primo gol. Ma ancora di più sul secondo, quando è stato capace di saltare più in alto di Godin. Questo significa che ha un’esplosività e una coordinazione fantastiche. È stato un gol davvero difficilissimo, anche perché il difensore uruguaiano di testa le prende tutte. A questo aggiungiamo che Ronaldo ha anche indirizzato il colpo. Abbiamo visto finalmente dribbling, che fanno la differenza, e pochi passaggi indietro. La squadra ha giocato in avanti e i giocatori cercavano l’uno contro uno con coraggio: questo è uno dei punti di forza della Juventus”.

Chiosa finale su Federico Bernardeschi: “È un giovane che cambia ritmo alla squadra. Quando ho visto la formazione avevo molta fiducia, serviva lui per cambiare ritmo. Le qualità di Dybala non si discutono, ma per questa partita ci voleva Bernardeschi. Ha tutto, deve migliorare nel toccare un po’ meno la palla, ma questa sera non ha sbagliato nulla, è stato semplicemente fantastico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy