Sacchi: “Napoli? Gli scaricabarile portano soltanto al fallimento. Borussia Dortmund-Inter, vi dico la mia…”

Sacchi: “Napoli? Gli scaricabarile portano soltanto al fallimento. Borussia Dortmund-Inter, vi dico la mia…”

Le dichiarazioni rilasciate da Arrigo Sacchi, ex tecnico del Milan, in merito al momento di Napoli e Inter

Primi quarantacinque minuti di grande spessore per l’Inter di Antonio Conte in Germania.

Le partite durano, però, novanta minuti e la squadra nerazzurra è crollata, subendo tre gol nella seconda frazione contro il Borussia Dortmund del tecnico svizzero Lucien Favre, in occasione della sfida valida per la quarta giornata della fase a gironi di Champions League. Tuttavia, nonostante la sconfitta, Arrigo Sacchi ha trovato diverse note positive.

Di seguito, le dichiarazioni rilasciate dell’ex tecnico del Milan ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’.

“L’Inter ha perso a Dortmund dopo un inizio di partita magistrale: i primi 5’ hanno fatto arretrare i tedeschi con scalate perfette, pressing furioso e ripartenze veloci. Ma dopo il gol di Lautaro i nerazzurri si sono contratti, come se avessero rubato qualcosa. Conte ha voluto che i suoi continuassero ad aggredire. Buon primo tempo interista, interpretato con coraggio e con idee chiare: i raddoppi, i pressing, la collaborazione e il comando del gioco hanno aumentato l’autostima e creato pessimismo e problemi ai rivali. Purtroppo il secondo tempo è iniziato coi nerazzurri in versione prudente, con troppi uomini in difesa che lasciavano il comando del gioco al Borussia, che così riacquistava autostima e creatività, tanto da vincere poi 3-2. Non so se sia dipeso dalla stanchezza o da una mentalità vincente non ancora consolidata: soltanto Antonio può dirlo e, da grande allenatore qual è, sa benissimo che in Champions possedere il comando del gioco è sinonimo di successo. La prova può comunque servire da incoraggiamento“.

NAPOLI – “Basta alibi. Ancelotti ha straordinaria esperienza e intelligenza, così come De Laurentiis, che ha compiuto un capolavoro. Non sempre però tutti i giocatori hanno avuto comportamenti professionali di alto livello. L’1-1 col Salisburgo ha mostrato ancora una volta un team discontinuo e sfortunato (vedi i pali), ma forse se ci fosse stata da parte di tutti un’altra determinazione anche la mala sorte sarebbe svanita. Il Napoli ha bisogno di ritrovare un gruppo che dia la vita per il calcio e metta da parte tutte le incomprensioni: Napoli”, ha concluso.

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy