Real Madrid-Inter, la verità di Lippi: “Zidane voleva lasciare la Juventus, Conte ha un solo problema”

Le parole dell’ex ct azzurro in vista del match di Champions tra i suoi due ex pupilli

lippi juventus

Marcello Lippi sulla sfida di Champions League tra Real Madrid e Inter.

L’ex allenatore della Juventus ha riavvolto il nastro della propria carriera fermandosi alla sua avventura in bianconero quando tra i calciatori a sua disposizione figuravano i nomi di Zidane e Conte. In merito ai due ex calciatori attualmente allenatori rispettivamente di blancos e nerazzurri, l’ex ct campione del mondo nel 2006 ha così parlato nel corso dell’intervista concessa a ‘La Gazzetta dello Sport’.

“Conte e Zidane? Erano due leader. Ne ho avuti tanti in quel periodo. Zizou era il leader tecnico, tutti gli davano la palla perché risolveva qualsiasi situazione, era “lo schema”: si smarcavano sapendo che li avrebbe visti e lanciati. Antonio era un leader caratteriale, trascinatore in allenamento e gara. Come una batteria che si carica da sola e dà energia agli altri. Conte era il capitano, i tifosi gli dedicavano i cori, s’infortunò. Doveva star fuori a lungo. Nello stesso periodo Del Piero aveva qualche problema: non riusciva a dare il meglio. Una sera, parlando con Peruzzi, venne fuori un’idea: e se gli dessimo la fascia? Improvvisamente responsabilizzato, Ale ritornò grande. E quando Antonio recuperò dall’infortunio gli spiegai: “Non ti ho tolto la fascia, ho solo aiutato Ale, adesso gliela lascerei”. E lui: “Nessun problema”. Ma gli spiaceva, e si capiva. Non poteva essere diversamente. Zizou era molto concentrato, ci teneva sempre a far bene. Ha avuto un momento difficile all’inizio, quando non riusciva a giocare come voleva. In un momento particolare. Né Inter né Real sono al massimo. Zizou ha recuperato in Liga vincendo il Clasico, Antonio sta giocando bene, il suo è più che altro un problema di risultati. In estate la coppia Lukaku-Lautaro ha fatto cose straordinarie, senza Lukaku l’argentino soffre un po’. Non ho capito come il Real abbia potuto perdere in quel modo con lo Shakhtar: forse non c’era Ramos, forse troppo turnover”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy