Inter, Skriniar: “Conte ha la mentalità vincente. A Milano sto bene. Sfida con Messi? Io sono…”

Inter, Skriniar: “Conte ha la mentalità vincente. A Milano sto bene. Sfida con Messi? Io sono…”

Le dichiarazioni di Milan Skriniar, centrale difensivo dell’Inter, in vista dei prossimi impegni in campionato e Champions League

L’Inter si prepara in vista dei prossimi impegni.

Un mese importante quello di dicembre per la formazione guidata da Antonio Conte che troverà di fronte a se diverse sfide ardue come quella contro la Roma di venerdì prossimo e quella di giorno 21 in Champions League, contro il Barcellona. A proposito delle sfide in programma per i lombardi Milan Skriniar, difensore nerazzurro, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport, trattando diverse tematiche, tra cui l’efficace tandem d’attacco formato da Romelu Lukaku e Lautaro Martinez: “In questo momento sono i due attaccanti più forti, fanno veramente bene, per i gol ma soprattutto per il lavoro che fanno per la squadra“.

Il lavoro di Antonio Conte, secondo il gigante slovacco, fino a questo momento ha dato i suoi frutti: “È il lavoro di Conte che ci sta dando la mentalità vincente, si vede dal primo giorno che non molliamo mai. Sono al terzo anno qui e ora siamo un gruppo, siamo più uniti come squadra e più forti. Se continuiamo così resteremo in alto. All’inizio ho avuto dei problemi con la difesa a tre, ma Conte ci aiuta tanto e ora va meglio, sto crescendo e migliorando“.

Skriniar via da Milano? Il classe ’95 non ha dubbi: “Futuro? Non capisco perché c’è una persona che parla di me senza essere il mio procuratore, crea solo confusione. Siamo un team forte, vogliamo continuare così e io mi sento bene qui“.

Infine un pensiero va alla Champions League, dalla vittoria contro lo Slavia Praga alla gara contro i blaugrana fra quasi due settimane, con tanto di sfida alla stella Lionel Messi: “Era una partita molto importante per noi, siamo contenti di averla vinta e dobbiamo continuare a fare queste prestazioni anche in campionato. Non era una sfida facile, eravamo anche un po’ in difficoltà ma alla fine siamo riusciti a vincere facendo anche più gol, si è vista la forza della squadra. Pronto per marcare Messi? Spero di sì, ma ora pensiamo al campionato“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy