Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

Preview

Inter-Juventus, le probabili formazioni della Supercoppa: Inzaghi all-in, Allegri…

Inter-Juventus, le probabili formazioni della Supercoppa: Inzaghi all-in, Allegri…

Il Derby d'Italia rende la finale di Supercoppa Frecciarossa 2022 ancora più affascinante. Mentre Inzaghi, che si giocherà il trofeo in casa, ha a disposizione la totalità della rosa, Allegri dovrà fronteggiare alcune assenze...

Mediagol ⚽️

Lo stadio “San Siro” di Milano sarà il teatro della trentaquattresima edizione della finale di Supercoppa italiana, in cui alle 21.00 si contenderanno il trofeo l’Inter, in quanto campione d’Italia, e la Juventus, vincitrice della passata Coppa Italia in cui ha battuto l’Atalanta all'ultimo round. Per i nerazzurri si tratta della decima partecipazione a questa finale, in cui ha potuto alzare al cielo il trofeo nel 1989, 2005, 2006, 2008 e 2010. I bianconeri, invece, hanno vinto la Supercoppa ben nove volte. L’ultimo successo risale alla passata edizione, in cui la formazione allenata da Pirlo si è imposta per 2-0 sul Napoli.

L’Inter è reduce dalla vittoria casalinga contro la Lazio per 2-1 in cui sono andati a segno i due difensori centrali Bastoni e Skriniar. Questo risultato ha aumentato ancor di più il morale già alle stelle della formazione di Simone Inzaghi che in questo momento è, senza dubbio, la squadra più in forma del massimo campionato italiano. Ci sono alcune buone notizie ad Appiano Gentile: il centrocampista Calhanoglu è tornato dalla squalifica e molto probabilmente inizierà il proprio 2022 direttamente presenziando in Supercoppa. Il turco ex Milan è vicino ad una maglia da titolare ed affiancherà gli imprescindibili Barella e Brozovic a centrocampo. Mentre in porta è scontato l'utilizzo di Handanovic, in difesa Inzaghi si affiderà al trio Bastoni-De Vrij-Skriniar. Larghi sulle fasce, troveremo sulla sinistra Perisic e sulla destra Dumfries. L’altra novità è il ritorno a pieno regime di Edin Dzeko che si è ormai negativizzato dopo la positività al Covid-19 ed è arruolabile da Inzaghi. Il centravanti bosniaco ex Roma verosimilmente condurrà il tandem offensivo dei nerazzurri insieme a Lautaro Martinez.

La Juventus ha espugnato lo stadio Olimpico in una partita contro la Roma che difficilmente i tifosi bianconeri dimenticheranno, con una rimonta da 3-1 a 3-4 contro l'avversario di sempre, José Mourinho. In porta, Szczesnynon sarà della partita poiché ha recentemente iniziato il proprio ciclo vaccinale come da protocollo; pertanto, come già annunciato in conferenza stampa dal tecnico Allegri, a difendere i pali della porta bianconera ci sarà Perin. Per quanto concerne la retroguardia, sono migliorate le condizioni del duo Bonucci-Chiellini che potrebbero trovare spazio anche in corso d'opera . I due campioni d’Europa con la nazionale, però, non sono ancora al massimo delle condizioni. De Ligt è stato espulso in occasione della partita contro la Roma e dunque dovrà guardare dalla tribuna la finale, pertanto Rugani è praticamente certo di una presenza da titolare a San Siro. Allegri potrebbe dunque rischiare uno tra Bonucci e Chiellini, con il secondo che sembrerebbe in vantaggio in quanto negativizzato dal Covid-19 da asintomatico. Anche Cuadrado non sarà arruolabile, poiché da diffidato ha ricevuto un cartellino giallo contro la Roma che lo ha condannato a saltare la finale di Supercoppa. Alex Sandro è invece tornato disponibile e con ogni probabilità sarà titolare sulla fascia sinistra a discapito di Pellegrini. Sulla corsia opposta è invece assicurato il posto dal primo minuto del match-winner dell’Olimpico, De Sciglio, che cambierà nuovamente fascia data l’assenza di Danilo. Il centrocampo sarà guidato dall’ormai insostituibile Locatelli, anche lui a segno a Roma, il quale sarà verosimilmente affiancato da McKennie ed Arthur. In attacco è noto a tutti l’infortunio di Federico Chiesa che ormai ha terminato anzitempo la propria stagione, non solo con la maglia della Juventus ma anche con quella della nazionale italiana, saltando gli importanti match di qualificazione ai prossimi mondiali. Allegri sembra orientato a schierare il tridente Bernardeschi-Morata-Kulusevski, con Dybala che probabilmente partirà dalla panchina.

Queste le probabili formazioni del match in programma a “San Siro” alle 21.00 ed in chiaro su Canale 5:

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries, Calhanoglu, Brozovic, Barella; Perisic, Dzeko, Lautaro. Allenatore: Inzaghi.

JUVENTUS (4-3-3): Perin; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; McKennie, Locatelli, Rabiot; Bernardeschi, Morata, Kulusevski. Allenatore: Allegri.

tutte le notizie di