Inter-Borussia Monchengladbach, Conte: “Non è stato un passo falso, l’assenza di Hakimi ci ha penalizzato”

Le parole del tecnico nerazzurro al termine della sfida di San Siro pareggiata dai suoi per 2-2 contro i tedeschi

Prima uscita europea non troppo positiva per l’Inter che non va oltre il 2-2 in casa contro il Borussia Monchengladbach.

I nerazzurri hanno portato a casa un punto che, per come si era messa la gara, può essere soltanto un qualcosa di guadagnato. Il tecnico nerazzurro, Antonio Conte, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato così la prestazione dei suoi e in particolar modo quella di Christian Eriksen.

Champions League, 1a giornata: Atalanta sul velluto, l’Inter la riprende nel finale

“Eriksen ha fatto una buonissima partita, gli abbiamo chiesto di essere più incisivo nella fase di possesso. La sua è stata una buona prova, come quella di tutti gli altri. Dobbiamo concentrarci solo sul campo cercando di fare il massimo, di sicuro non è stato semplice oggi dopo la notizia della positività di Hakimi. La notizia è arrivata alle 17, lui doveva giocare tanto che avevamo già preparato delle soluzioni in allenamento. Non era facile anche per questo la gara di stasera. L’anno scorso fu un passo falso, non facemmo una buona partita. Quest’anno invece la prestazione c’è stata, la partita l’abbiamo fatta noi contro un avversario importante. Non ricordo parate di Handanovic”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy