Emergenza Coronavirus, Inter cuore d’oro: maxi donazione all’ospedale Sacco di Milano. I dettagli

Emergenza Coronavirus, Inter cuore d’oro: maxi donazione all’ospedale Sacco di Milano. I dettagli

L’inter assieme ai suoi tifosi ha raggiunto una grossa somma di denaro da destinare ai malati dell’ospedale lombardo più colpito

Obiettivo raggiunto.

L’Inter dall’inizio dell’epidemia è in prima fila per dare una mano a migliaia di cittadini italiani colpiti da CoVid-19. Già, in occasione del derby con il Milan del 9 febbraio, i nerazzurri sono scesi in campo con una maglia particolare dedicata alla popolazione cinese della città-focolaio da cui si è propagato il virus, Wuhan. In seguito, il Gruppo Suning ha deciso deciso di donare al Dipartimento Nazionale della Protezione Civile trecentomila mascherine ad uso medico e altri prodotti sanitari. E il presidente Steven Zhang, in prima persona, una cifra pari a 100mila euro al Dipartimento di Scienze Biomediche e Cliniche “L. Sacco” di Milano.

Inter, cuore d’oro Zhang: il presidente nerazzurro e la donazione da 100.000 euro. Il comunicato

Queste iniziative si aggiungono alla campagna di crowdfunding #TogetherAsATeam promossa da tutto il club nerazzurro: l’Inter, infatti, attraverso i propri canali social, è riuscita a raccogliere circa 658mila euro, tra i protagonisti società, calciatori e anche tantissimi tifosi i protagonisti. Sono state ben 3.500 le donazioni da parte dei sostenitori dell’Inter per un totale di 108mila euro. La somma va aggregata ai 500mila euro raccolti dal club meneghino tra Prima Squadra, staff tecnico e dipendenti del club oltre ai 50mila euro provenienti dalla Fondazione Pupi, di cui Javier Zanetti e la moglie Paula sono promotori. L’intero ricavato è stato devoluto, anche questa volta, all’Ospedale Sacco, centro di riferimento per le patologie infettive e le emergenze epidemiologiche.

Nel frattempo, Ashley Young, sul proprio profilo Twitter, ha elogiato il comportamento di tantissimi italiani che si stanno attenendo all’ottemperanza dell’isolamento domiciliare la cui data di fine è fissata, al momento, per il 3 aprile.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy